Bando outdoor del Gal Valli Savonesi: ora l'assegnazione dei 2 mln di euro ai comuni del savonese - IVG.it
Turismo sportivo

Bando outdoor del Gal Valli Savonesi: ora l’assegnazione dei 2 mln di euro ai comuni del savonese

Il presidente Geddo: "Non posso che esprimere soddisfazione nel vedere che la risposta del territorio sia stata buona"

sentieri outdoor

Savona. Si è concluso il 16 aprile il periodo di apertura del bando sulla sentieristica inserito nel progetto Outdoor del Gal Valli Savonesi che riguarda l’entroterra della provincia di Savona.

“Si tratta del progetto più importante tra quelli promossi dal GAL in quanto esteso a tutti i 51 Comuni compresi nel territorio dello stesso in provincia di Savona – fanno sapere dal Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola -. Il progetto ha comportato un’impegnativa attività di animazione e coordinamento tra i Comuni che, alla fine, hanno raggiunto intese, condiviso protocolli ed impegni, individuato dei capofila di area che potranno procedere in anticipazione nello svolgimento degli interventi anche nei comuni minori e predisposto le diverse progettazioni”.

Questa sinergia ha così portato ad uno sviluppo coordinato della rete sentieristica trekking conforme alla regolamentazione di Regione Liguria e, secondo il piano, gli interventi saranno finanziati al 100% con le risorse destinate dal GAL al progetto.

L’importo messo a bando di circa 2 milioni di euro è stato totalmente richiesto dai Comuni di Cisano sul Neva quale capofila dell’area ingauna, Finale Ligure quale capofila del Pollupice e Calizzanese, Millesimo e Cairo Montenotte quali capofila delle Bormide e dal Parco del Beigua e singoli Comuni del sassellese ricadenti nelle aree di Strategia delle Aree Interne.

“Il coordinamento svolto dal Gal è andato a buon fine – affermano soddisfatti il presidente del Gal Valli Savonesi, Osvaldo Geddo, insieme al Consiglio Direttivo composto da sindaci e rappresentanti delle categorie economiche -.  Ora attendiamo che la Regione Liguria, che ha appena incaricato 10 istruttori per esaminare le domande sui bandi dei GAL, proceda in seguito a definire anche queste pratiche.”

“Non posso che esprimere soddisfazione nel vedere che, malgrado il periodo emergenziale che ci ha colpito per il Covid-19, la risposta dal territorio, sia degli enti pubblici che dei privati sui bandi Outdoor, sia stata buona – prosegue il presidente -. Sollecitiamo ora la Regione all’istruttoria delle domande di sostegno pervenute, allo scopo di  mettere a disposizione delle imprese e dei Comuni ulteriori risorse tramite il canale del GAL”.

leggi anche
  • Passaggio
    Gal Valli Savonesi, prorogato il bando da 2mln di euro per il rafforzamento della rete escursionistica
    Escursionismo trekking outdoor
  • Novità
    Il rilancio del turismo passa per l’entroterra: il Gal Valli Savonesi protagonista del nuovo progetto regionale
    Trekking con gli asini sull'alta via dei monti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.