Blitz dei carabinieri all’alba nelle strutture dismesse di Albenga - IVG.it
Controlli

Blitz dei carabinieri all’alba nelle strutture dismesse di Albenga

I militari hanno setacciato il vecchio ospedale, "Casa Cicchero" e i palazzi di via Montalcini: sigillati gli accessi

Albenga. All’alba di ieri, i carabinieri e la polizia municipale di Albenga hanno svolto un controllo approfondito della struttura dell’ex ospedale nel centro della città, di “Casa Cicchero” e dei palazzi abbandonati di via Montalcini.

Per quanto riguarda l’ospedale, l’attezione si e’ stata rivolta sia alla struttura vecchia che a quella cosidetta “nuova” che corre sul lungo Centa: 4 pattuglie sono entrate dentro tutti i locali, ispezionando ogni antro dell’enorme plesso, al fine di verificare l’eventuale presenza di clandestini.

Altre pattuglie sono intervenute a “Casa Cicchero”, in vico santa Eulalia, e nei palazzi “Edilvele” di via Montalcini. All’interno delle strutture non e’ stata rilevata la presenza di persone ma sono stati rinvenuti giacigli di fortuna ormai “freddi” che testimoniano il passaggio di senzatetto.

Al termine dell’ispezione, durata tutta la mattina, gli operai del comune hanno verificato la chiusura di tutti gli accessi del vecchio ospedale per evitare eventuali altre intrusioni, ripristinando quelli forzati. Stessa cosa è stata fatta dalle proprietà di “Casa Cicchero” e dei palazzi di via Montalcini.

I controlli delle aree abbandonate viene svolta periodicamente dalle forze dell’ordine per evitare che vi possano soggiornare clandestini e senza tetto. dopo l’area t1 di ceriale e i controlli di ieri, le verifiche proseguiranno su gli altri siti dismessi.  

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.