Villanova d'Albenga, un canale su YouTube per raccontare l'universo femminile - IVG.it
La donna delle violette

Villanova d’Albenga, un canale su YouTube per raccontare l’universo femminile

Uno scambio tra generazioni iniziato l'8 marzo

Villanova d’Albenga. Un canale su YouTube per raccontare l’universo femminile di Villanova d’Albenga e non solo. Il progetto “La donna delle Violette” del Sistema Bibliotecario Valli Ingaune approda sui social: è partito con la festività dell’8 Marzo per valorizzare, non solo un giorno, ma tutto l’anno, l’impegno, l’entusiasmo, l’esempio di tante donne che, con ruoli diversi, disegnano l’organigramma di una piccola comunità, capace di raccogliere tutte le sfaccettature della moderna contemporaneità.

Il canale si chiama “Libro e dintorni”: è nato per raccogliere testimonianze video del lavoro di educazione permanente fatto nella piccola Biblioteca di Villanova, ma da qualche giorno propone brevi video con alcune donne che si raccontano. Senza retorica, con grande sintesi e sincerità. Donne risolte capaci di parlare di sé ad altre donne, trasmettendo una grande energia.

C’è Greta che racconta il suo lavoro in pescheria: “Mi piace, la gente è soddisfatta e se facciamo felice qualcuno, siamo felici anche noi” dice sfilettando del salmone. Elisa, farmacista, augura a tutte di sentirsi realizzata come lei, mentre Gianna sfodera tutta la dolcezza e la grinta di una donna, moglie, figlia, madre orgogliosa e di nonna, che ha lottato contro il cancro “grazie a Dio, alla forza che mi ha dato la mia nipotina, sono ancora qui, voglio vivere, voglio stare serena”.

Maria Elisa rappresenta il mondo del commercio, c’è il mondo del volontariato con Concetta, Gioconda, Maristella, Marina. Andreina è insegnante e Tamara, consigliere comunale, racconta l’impegno politico, il lavoro di avvocato, ma anche il rispetto per le donne contadine di Villanova d’Albenga per decenni impegnate nella coltivazione della violetta.

Suggestivo il tributo a Jessica Novaro, realizzato dal Circolo Fotografico San Giorgio per l’ANPI.

I contributi video saranno incrementati e il canale offre anche una sezione davvero godibile dal titolo “Per non dimenticare” con momenti di riflessione sulla Giornata della memoria e sul Giorno del Ricordo.

Semplice, ma efficace la lettura affidata ai bambini di una fiaba che racconta la guerra che i grandi a volte svegliano.

“La pandemia ha allentato i contatti diretti, ma non i progetti e abbiamo sperimentato nuove vie per raccontarci e per stimolare la riflessione – spiega Mariagrazia Timo responsabile del Servizio Bibliotecario Valli Ingaune – E’ straordinaria la lucidità e la semplicità con cui le donne si raccontano, evidenziando come ogni ruolo dà il suo importante contributo sociale. E’ un passaparola fra generazioni che tifano le une per le altre, per raggiungere traguardi sempre maggiori, ma senza tradire se stesse. Il lavoro continuerà perché vogliamo raccontare l’universo femminile attraverso le aspirazioni delle giovani generazioni e la saggezza delle più mature. Ognuna può raccontarsi come vuole e evidenziare il ruolo che ritiene più rappresentativo. O magari raccontare scampoli di passato e personaggi di un tempo o un luogo villanovese del cuore. Invitiamo tutte le donne a contattarci e a raccontarsi in un minuto”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.