Commemorazione

Vado Ligure, l’Anpi ricorda don Nicolò Peluffo: ucciso 76 anni fa dalla brigate nereevento

"Ricordare l’eroica figura ed il suo martirio, come peraltro onorare gli altri partigiani caduti, è un impegno morale e civile imprescindibile"

Vado Ligure. Sarà un weekend dedicato al ricordo di don Nicolò Peluffo, quello dell’Anpi di Vado Ligure, che in collaborazione con la sezione di Quiliano, organizza la Commemorazione del 76° anniversario dell’assassinio del sacerdote, ucciso dalle brigate nere l’8 marzo 1945.

La cerimonia ha il patrocinio dei Comuni di Vado Ligure e di Quiliano, della Provincia di Savona  e dell’Isrec di Savona. Saranno presenti le Sezioni Anpi della Valle di Vado, di Valleggia e di Zinola.

Le commemorazioni partiranno sabato 6 con la deposizione di un mazzo di fiori da parte di una delegazione dell’Anpi sulla tomba al cimitero di Quiliano e sulla lapide affissa fuori dalla Chiesa di San Lorenzo. Domenica 7, alle ore 11, il vescovo della Diocesi di Savona e Noli Mons Calogero Marino celebrerà la santa in suo ricordo presso la chiesa S. G. Battista di Vado Ligure.

“Ricordare l’eroica figura ed il martirio di don Nicolò Peluffo, come peraltro onorare gli altri partigiani caduti, è un impegno morale e civile imprescindibile, così come mantenere viva la memoria del loro sacrificio, quale ringraziamento per averci resi liberi, ma anche e soprattutto monito per vigilare e preservare la nostra democrazia” dichiara Simone Falco dell’Anpi di Vado Ligure.

leggi anche
  • L’ANPI ricorda don Nicolò Peluffo a 76 anni dall’assassinio

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.