Oggi

Vaccino Covid, il Dg di Asl2: “Definite le sedi di somministrazione. Nel savonese raggiunti ottimi risultati”

"Grazie alle successive fasi, compresa quella in cui i medici di medicina generale saranno protagonisti, riusciremo a dare una bella accelerata"

Provincia. Il direttore generale dell’Asl2 savonese, Marco Demonte Prioli, interviene nella “polemica interna” che deve contrapposti i due esponenti leghisti e medici Brunello Brunetto (consigliere regionale e presidente della commissione sanità) e Renato Giusto (presidente del consiglio comunale di Savona) rispetto alla campagna vaccinale.

Ieri l’ex primario del San Paolo si era complimentato con il personale sanitario, sottolineando come l’Asl2 si trovi ai primi posti per copertura di popolazione, grazie alla somministrazione di più di 26.000 dosi in poco più di un mese, 1.110 al giorno. Una soddisfazione non condivisa da Giusto, che sul lavoro dell’Asl2 affermava: “Troppa confusione, non è possibile che noi medici non sappiamo né quando né dove avverano i vaccini. Prima si era parlato addirittura di mandare gli abitanti di Savona a vaccinarsi nel Palasport di Spotorno. Ma scherziamo?”. Una confusione, che secondo Giusto, va ad influire anche su chi deve ricevere la sua dose. “I pazienti sono ansiosi e impauriti, noi medici arrabbiati e sconvolti” concludeva Giusto.

Ora a precisare meglio come l’Azienda Sanitaria ha predisposto la campagna ci pensa direttamente il suo Dg, che in una nota afferma: “Nella giornata di giovedì ho personalmente partecipato al comitato della medicina generale nel quale abbiamo analizzato l’accordo regionale al fine di applicarlo tempestivamente sul territorio della provincia di Savona. E’ stato un confronto costruttivo che ci ha permesso di continuare le attività per l’avvio della fase relativa alla campagna vaccinale che vedrà in campo i medici di medicina generale. Naturalmente i tempi sono strettissimi, ma grazie all’impegno del personale e al costante contatto con i referenti delle associazioni e dei gruppi di medicina generale, nel tardo pomeriggio di sabato siamo riusciti a definire tutte le sedi che Asl2 metterà a disposizione a partire dal 15 marzo, una per distretto, anche grazie alla sinergia con i sindaci interessati”.

In particolare sono state individuate le seguenti sedi che saranno messe a disposizione dei medici di medicina generale: per il distretto Bormide il vicolo san Rocco 1 (presso il bocciodromo) a Millesimo; per il distretto savonese in via Brilla 1 a Savona; per il distretto albenganese in via Roma 70 (presso l’Auditorium San Carlo) ad Albenga; per il distretto finalese in via Ticino 10 rosso a Borghetto. Inoltre molti medici hanno scelto di vaccinare in sedi da loro individuate.

E proprio in merito alla struttura di via Brilla a Savona, città di cui Giusto è amministratore comunale, il sindaco Ilaria Caprioglio specifica: “L’Asl2 ha ritenuto idonei i locali di via Brilla, messi a disposizione dall’amministrazione comunale, per dare l’avvio alle vaccinazioni degli under 65 nella città di Savona. In tal modo l’amministrazione comunale non dovrà ricollocare, con conseguente riduzione di orari, le associazioni sportive che usufruiscono del Palatrincee. La consueta collaborazione fra amministrazione comunale e Asl2 ha permesso di individuare, anche in questo frangente, la soluzione migliore. Colgo l’occasione per esprimere un sentito ringraziamento ai vertici e a tutti gli operatori dell’Asl2 impegnati senza sosta nella campagna vaccinale”, conclude il sindaco.

E rispondendo direttamente a Giusto, Damonte Prioli aggiunge: “Personalmente mi sono recato in più punti vaccinali oggi attivati nei quali i cittadini e gli operatori, medici, infermieri, assistenti e altro personale, svolgono quotidianamente un’attività preziosa e fondamentale. Ho sempre avuto riscontri positivi. Qualche problema iniziale ci può sempre essere nell’avvio di queste complesse organizzazioni, superati grazie alla disponibilità e alla professionalità degli operatori. Voglio inoltre ribadire che i risultati in provincia di Savona dimostrano che grazie ai nostri cittadini e all’organizzazione si stanno raggiungendo ottimi risultati”.

Per quanto riguarda i “numeri” della campagna vaccinale, il Dg dell’Asl2 precisa che “ad oggi in provincia di Savona sono state somministrate 25838 dosi di vaccino e il 65,3% della nostra popolazione con più di 80 anni ha effettuato il vaccino o si è prenotata. Abbiamo quasi completato le residenzialità sul territorio e stiamo procedendo con le categorie indicate dal ministero sulla popolazione sotto i 65 anni attraverso la somministrazione del vaccino Astra Zeneca. Questi risultati ci confortano e grazie alle successive fasi, compresa quella in cui i medici di medicina generale saranno protagonisti in collaborazione con la Asl, riusciremo nel difficile compito di dare una bella accelerata a questo fondamentale momento della nostra vita. Colgo infine l’occasione per ribadire il mio ringraziamento agli operatori Asl per la grande disponibilità dimostrata e a tutte le componenti della nostra società che ci stanno aiutando in questa imponente ma fondamentale campagna di vaccinazione”.

leggi anche
  • Centro
    Albenga, le vaccinazioni all’Auditorium San Carlo
  • Canali
    Vaccino Covid: dal 9 marzo via alle prenotazione per personale scolastico, persone ultravulnerabili e vulnerabili
  • La guida
    Covid, via alle prenotazioni per gli under 65: ecco dove puoi vaccinarti