Vaccini, Toti: "Dal 29 marzo via alla somministrazione in farmacia grazie alle scorte" - IVG.it
Tra 8 giorni

Vaccini, Toti: “Dal 29 marzo via alla somministrazione in farmacia grazie alle scorte”

Contemporaneamente partirà l'hub della Fiera del Mare nonostante il taglio di Astrazeneca

Liguria. “Nonostante la drastica riduzione del vaccino AstraZeneca comunicato dal commissario nazionale per l’emergenza Francesco Figliuolo Regione Liguria garantirà a partire da lunedì 29 marzo l’apertura dell’hub genovese alla Fiera del mare che produrrà entro le prime 72 ore fino a 2000 vaccini al giorno di cui per la prima volta assoluta in Italia una metà saranno erogati a carico della sanità privata convenzionata, coinvolta in tutte le principali sue sigle associative.” Lo ha comunicato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, al termine della riunione pomeridiana con i direttori delle aziende sanitarie e i vertici di Alisa per la riprogrammazione, dopo lo stop al vaccino AstraZeneca imposto da Ema e la riduzione del 70% degli invii da parte del commissario nazionale.

Nell’hub di Genova verranno somministrati sia vaccini di tipo freeze (Moderna), per andare incontro alle esigenze prioritarie di tutelare i cittadini ultra vulnerabili, sia di tipo cold ovvero AstraZeneca con cui si comincerà a vaccinare la popolazione under 80. Le prenotazioni per questi ultimi partiranno attraverso il sito internet regionale (prenotovaccino.regione.liguria.it) da domani, lunedì 22 alle ore 23 e con tutte le altre modalità (farmacie, sportelli Asl, Cup etc.) a partire dalla mattina la mattina successiva.

“In contemporanea all’hub della fiera – ha comunicato Toti – partiranno, primo esperimento in Italia, le 50 sedi di somministrazioni a carico delle rete delle farmacie territoriali (prenotazioni a partire dal 26 marzo) per un totale iniziale di ulteriori 2000 vaccini alla settimana, pronti a incrementare l’offerta non appena vi sarà disponibilità di dosi da parte del commissario nazionale. Tutto questo ambizioso incremento del piano vaccinale, nonostante i tagli, è reso possibile dalla accurata e prudente e gestione delle scorte programmata da ALISA al fine di rispondere alle esigenze di una campagna vaccinale che resta quanto mai incerta, in termini di tempistica e quantità delle scorte consegnate ai sistemi sanitari regionali da parte delle istituzioni centrali”.

Più informazioni
leggi anche
  • Imprevisto
    Astrazeneca, Toti: “Ad aprile meno consegne del previsto, scombina la nostra programmazione”
  • Appello
    Covid, martedì riprendono le vaccinazioni Astrazeneca a Cairo. Morando: “E’ sicuro, abbiate fiducia”
  • Il punto
    Covid, Toti: “Asl 2 è quella che soffre di più per cluster scolastici e pressione ospedaliera su Savona”
  • Vaccinazioni
    Covid, a Savona arrivati 2.100 vaccini Moderna
  • Fallimento
    Vaccino Covid, minoranze in Regione: “Quasi 90 mila dosi non utilizzate. Il piano è da rifare”
  • Consiglio regionale
    Vaccini, Toti riconosce criticità ma alle minoranze: “Solo propaganda e polemiche”
  • Lunga seduta
    Covid, sì alla revisione del piano regionale e potenziamento della campagna vaccinale
  • Consiglio regionale
    Vaccini, tutela penale per i sanitari: riconoscimento dell’infortunio sul lavoro per medici morti di Covid
  • Conferme e previsioni
    Vaccini Covid, oggi la consegna nelle 6 farmacie savonesi: dopo Pasqua potrebbero diventare 30

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.