Perplessità

Vaccinazioni a Savona, Giusto: “Cittadini scontenti e impauriti, medici arrabbiati e sconvolti”

Secondo il medico "l'hub in via Brilla è scomodo"

Savona. Continua ad essere molto critica la posizione del medico e presidente del consiglio comunale di Savona, Renato Giusto, rispetto alla “macchina” messa in campo dal servizio sanitario regionale e dall’Asl2 savonese rispetto alla campagna vaccinale sul nostro territorio.

Giusto poche ore fa, il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Marco Damonte Prioli ed il sindaco della città della Torretta Ilaria Caprioglio avevano annunciato l’allestimento di un hub nei locali di via Brilla a Savona.

Una collocazione che non convince Giusto, secondo il quale i suoi colleghi ancora non sono stati informati della “novità”. “I medici di famiglia non sono ancora stati avvisati di dover andare ad accompagnare i propri pazienti under 65 nell’ex asilo in via Brilla – afferma – Che tra l’altro è a Zinola, quasi a Vado, quindi non comodo per i savonesi”.

“La riunione è lunedì – aggiunge Giusto – Speriamo che venga accettata dalle componenti sindacali dei medici di medicina generale. Per il momento ancora in confusione e senza certezze. Il nuovo direttore generale si deve mettere d’accordo con i medici, non con i politici. A me risulta che i cittadini siano scontenti ed impauriti ed i medici arrabbiati e sconvolti”.