Precauzioni

Toti: “Nel savonese importante diffusione scolastica del virus”

Secondo il governatore della Liguria il contagio ora "sta camminando con le gambe" degli studenti delle superiori

Genova. “Nel savonese la diffusione scolastica del virus è maggiore, specie nell’età compresa tra i 14 e i 19 anni. Sono 111 i positivi in più proprio nell’Asl 2, ed è per questo che da domani gli studenti liguri delle superiori (anche di altre province dove si registrano valori incrementati dagli adolescenti) saranno in didattica a distanza, una misura per continuare a mantenerci in fascia gialla e non peggiorare la situazione”.

Il governatore Giovanni Toti, nel suo consueto punto serale, illustra i dati quotidiani del contagio, sottolineando come, intervenendo in modo tempestivo, si riesca ad arginare l’incremento di ospedalizzati e, pertanto, a mantenere la regione in una soglia di attenzione più rilassata, seppur, lo ribadisce lo stesso presidente, “non sia ancora ora di abbassare la guardia”.

“La settimana che sta per concludersi ha visto un’accelerazione di vaccini somministrati, ventinove mila circa, infatti, le dosi iniettate, che portano al totale del sei per cento i liguri già coinvolti dalla campagna sanitaria – prosegue Toti – Per più dell’ottanta per cento si tratta di Pfizer e Moderna, mentre Astrazeneca entrerà a regime dai prossimi giorni, quando i medici di famiglia potranno vaccinare anche insegnanti, forze dell’ordine e persone appartenenti ad altre categorie a rischio”.

Più informazioni
leggi anche
  • La situazione
    Covid, Toti: “Chiusura scuole necessaria, misure mirate funzionano. Presto 50mila vaccini a settimana”