Savona, il M5S dichiara guerra a Santi dopo il “caso Covid”: “Irresponsabile, si dimetta” - IVG.it
Richiesta

Savona, il M5S dichiara guerra a Santi dopo il “caso Covid”: “Irresponsabile, si dimetta”

“Assoluta mancanza di trasparenza, ci aspettiamo sussulto di dignità”

Savona. “Troviamo gravemente irresponsabile che un amministratore pubblico continui nell’assoluta mancanza di trasparenza in merito alle sue condizioni quando in gioco c’è la salute delle persone, arrivando addirittura a farsi smentire dal suo stesso sindaco”. A scriverlo, in un post sulla pagina facebook ufficiale, è il Movimento 5 Stelle di Savona, che torna prepotentemente sulla polemica che vede al centro l’assessore savonese Pietro Santi, reo – secondo i pentastellati – di essersi recato in municipio nonostante presentasse i sintomi del Coronavirus.

“Ogni giorno in cui l’assessore ritarda a fare chiarezza sui suoi spostamenti e sui contatti avvenuti – spiegano – è un giorno perso nella lotta al contenimento del virus e nella tutela della salute dei dipendenti”.

“Ci aspettiamo un sussulto di dignità: l’assessore, dopo una sempre più impellente azione di trasparenza, chieda scusa a tutti e rassegni le dimissioni. Un tale atteggiamento non è consono al ruolo di amministratore pubblico, a maggior ragione di fronte ai crescenti contagi, ai ricoveri e ai sacrifici che i savonesi stanno compiendo da oltre un anno per tutelare la salute pubblica” concludono dal M5S savonese.

leggi anche
  • Versioni
    Covid a Palazzo Sisto a Savona, Caprioglio a Santi: “Stupita dalle sue dichiarazioni, era in comune venerdì. Ora faccia chiarezza”
  • Quarantena
    Savona, il Covid-19 entra a Palazzo Sisto: a casa alcuni dipendenti
  • Replica
    Covid a Palazzo Sisto, Santi replica al M5S: “Ho confuso il giorno, sul mio stato di salute c’è la privacy”
  • Determina
    Cluster in Comune a Savona, 16 i positivi: chiusura del settore Lavori Pubblici fino al 5 aprile

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.