Savona, Di Padova (Pd) e Pasquali (Iv): "Associazionismo in crisi, necessari contributi e aiuti per gli affitti" - IVG.it
Ordine del giorno

Savona, Di Padova (Pd) e Pasquali (Iv): “Associazionismo in crisi, necessari contributi e aiuti per gli affitti”

"Da sempre svolgono un contributo fondamentale alla coesione sociale"

Generica

Savona. “Chiediamo al sindaco ed alla giunta di costituire un tavolo di lavoro urgente tra il Comune, il terzo settore e le principali associazioni di promozione sociale e di volontariato, le società di mutuo soccorso, ARTE, le associazioni dei proprietari immobiliari e le organizzazioni sindacali, affinché vengano valutate tutte le possibilità di trovare soluzioni per i canoni di locazione che le associazioni devono pagare, ogni mese, nonostante non abbiano alcun incasso”.

Così i consiglieri di minoranza Elisa di Padova (Partito Democratico) e Barbara Pasquali (Italia Viva) espimono la loro vicinanza al mondo del volontariato e “fanno proprio il grido di aiuto lanciato dalle associazioni di promozione sociale, dal mondo Arci ed Acli e dal volontariato presentanto, unitamente ai consiglieri Elda Olin e Marco Ravera, un ordine del giorno che verrrà discusso in consiglio comunale il prossimo 16 marzo” chiedendo alla giunta di “attivarsi presso la Regione affinché vengano destinate risorse a fondo perduto come avvenuto per le associazioni sportive”.

“Il settore dell’associazionismo – spiegano – è stato uno dei più colpiti dal lockdown e dall’emergenza sanitaria da Covid-19, tutt’ora in atto. Nessun aiuto economico né ristori e nemmeno la possibilità di poter aprire le proprie sedi per poter svolgere, in tutta sicurezza e adeguandosi ai protocolli sanitari, le attività cui sono preposte”.

“Questo ordine del giorno – dichiarano Di Padova e Pasquali – è quantomai importante poiché, per quanto riguarda i circoli, è stato accolto un emendamento in Senato, che dovrebbe passare alla Camera nei prossimi giorni, che dà la possibilità di aprire, per i propri soci iscritti, l’attività di bar e ristorazione”.

“Accendere – concludono – un faro sulle associazioni di promozione sociali, i circoli, le associazioni di volontariato e le società di mutuo soccorso, che, da sempre, specialmente nel nostro territorio, svolgono un contributo fondamentale alla coesione sociale, spesso con particolare attenzione alle persone più fragili e più deboli, significa riconoscere il valore sociale e meritorio che queste associazioni svolgono nel nostro comune e non solo: ma non ci limitiamo a chiedere attenzione, vogliamo anche che vi siano aiuti concreti”.

leggi anche
  • Protesta
    Domani presidio promosso da Arci sotto la Prefettura: “Vogliamo i ristori e usare i circoli per la campagna vaccinale”
    prefettura savona generico
  • Rete
    Né ristori, né incassi: “Rischiamo di scomparire, sosteneteci”, il grido d’allarme di Arci a Governo e cittadini
    Zunino Arci

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.