Savona 2021, Il rosso non è il nero: "Necessario progetto innovativo per spezzare l'apatia" - IVG.it
Programma

Savona 2021, Il rosso non è il nero: “Necessario progetto innovativo per spezzare l’apatia”

"Nuova idea di città da costruire attraverso il confronto con le altre forze politiche, sociali e culturali"

Savona. “Per risollevare le sorti di Savona non basta un programma di cose da fare ma occorre un vero e proprio progetto innovativo e di lunga durata, che spezzi definitivamente l’attuale apatia. Occorre una nuova idea di città da costruire attraverso il confronto con le altre forze politiche, sociali e culturali, ed a questo proposito la sinistra savonese deve mettere in campo uno sforzo notevole di immaginazione e intelligenza”.

E’ questa la premessa del programma “Progetto e visione per Savona”, redatto dal gruppo di coordinamento “Il rosso non è il nero”, offerto come contributo alla formazione di una coalizione democratico progressista in sostegno alla candidatura di Marco Russo per le elezioni savonesi 2021.

“Il ‘Patto per Savona’ – si legge nell’introduzione – presentato da Marco Russo rappresenta il punto di riferimento per realizzare un vero momento di svolta nell’amministrazione comunale di Savona. La realizzazione di questo obiettivo presuppone un’articolazione di forze particolarmente ampia e coesa, caratterizzata da una innovativa proposta progettuale capace di realizzare un vero e proprio “avanzamento strategico’”.

I principi da cui partire per definire “una sorta di ‘marchio distintivo’ sono cinque. Gli assi portanti della nostra visione per il futuro della città: il tema della comprensorialità legata alle questioni dell’economia, del lavoro, della portualità, delle infrastrutture; il decentramento, la cura delle periferie e la partecipazione; la sanità e l’assistenza; l’istruzione e la cultura; il rilancio del centro cittadino”.

E suggeriscono una declinazione di questi principi: “Savona deve impegnarsi attivamente per l’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, cercando inedite collaborazioni tra il pubblico e il privato promuovendo anche opportunità come quella della scelta come Città capitale italiana della Cultura; deve uscire dalla subalternità rispetto a Genova, da sempre vera e propria “Città Regione” e recuperare anche per l’amministrazione comunale un ruolo di rappresentante degli interessi dei suoi abitanti nei confronti delle altre istanze di governo a livello centrale e periferico”

E ancora: “Deve attrarre nuovi residenti stabili, tornando a far crescere la propria popolazione elevando la qualità complessiva della vita e dell’aspetto cittadino, sviluppando la presenza culturale, offrendo le migliori condizioni complessive al lavoro da remoto che rimarrà come vera e forma di nuovo stile di vita anche al momento (auspicato) di termine dell’emergenza sanitaria; è necessario che l’amministrazione si adoperi per ottenere per un’adeguata offerta di servizi sanitari, difendendo il patrimonio di professionalità ed eccellenze rappresentato dall’Ospedale San Paolo e ritornando ad estendere sul territorio i servizi socio sanitari; scuola, asili, servizi sociali – così si conclude la sintesi programmatica – rappresenteranno altri aspetti fondamentali di un impegno complessivo per il recupero di una capacità di risposta dell’amministrazione pubblica ai grandi bisogni sociali”.

leggi anche
  • Confronto
    Savona 2021, Il rosso non è il nero: “Sfruttare Recovery Fund per far uscire la città dall’isolamento”
  • Savona 2021
    “Il rosso non è il nero”: coordinamento operativo tra le forze a sostegno di Marco Russo
  • Proposte
    Savona 2021, Europa Verde a Russo: “Realizzare gli obiettivi dell’Agenda 2030”
  • No alla cementificazione
    Savona capitale della cultura e recupero dell’esistente: è così che l’agenda urbana europea guida la politica di Marco Russo
  • Programma
    Savona, il candidato sindaco Russo: “Ruolo attivo con il porto, viabilità e waterfront essenziali”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.