Ready?

Riaprono i musei nel savonese tra restyling e grandi progetti per mostre future: “Siamo felici di ripartire”

In attesa delle ultime novità dal Governo, sabato e domenica resteranno chiusi

Provincia. In zona gialla via libera all’apertura dei musei anche nel savonese. A far da apripista sono il museo della Ceramica e la Pinacoteca di Savona che riaprono le proprie sale giovedì 4 marzo, con ingresso gratuito, per il momento fino al 5 marzo. Ci sono buone possibilità però che la gratuità possa essere estesa.

La scorsa apertura in zona gialla abbiamo avuto un buon afflusso di persone che si sono recate al museo per scoprire le nostre collezioni negli ambienti della Pinacoteca e del Museo della Ceramica – commentano dal Museo d’Arte Gavotti di Savona -. Con la zona gialla saranno nuovamente visitabili entrambi”. Ad accogliere i visitatori infatti saranno le opere permanenti nel mondo della storia ceramica della città con vasi bianco e blu, ma anche l’allestimento contemporaneo “Bando per artisti” con la collaborazione di Lions.

Nel museo savonese ripartiranno anche i laboratori per adulti e bambini, che permetteranno di rimettere le mani in pasta o sperimentare i colori. Dovranno invece attendere i visitatori del Museo Pertini-Cuneo sul Priamar che, per alcuni lavori al suo interno, potranno accedere all’esposizione dalla prossima settimana (se vigerà ancora la zona gialla).

In questi giorni di chiusura, infatti, alcuni musei hanno approfittato per modificare gli spazi: è l’esempio del Museo Casa Jorn di Albissola Marina, che ha rinnovato il bookshop e trasformato un capanno per gli attrezzi in un nuovo laboratorio per i workshop. “Abbiamo pensato ai bambini, alle famiglie, alle classi, a tutti i workshop che avevamo immaginato prima della pandemia con i nostri senior, alla possibilità per gli artisti di avere uno spazio di lavoro al chiuso, ai ragazzi che abitano la collina dei Bruciati che in alcune occasioni hanno scelto il giardino del museo per studiare in estate” si legge sulla pagina Facebook dedicata al museo, che offre tutte le novità e le indicazioni per le visite che partiranno da martedì 2 marzo.

Anche il Museo Trucco di Albisola sta pensando a un restyling della struttura, con nuovi infissi, una maggiore cura nella facciata esterna dell’edificio, l’utilizzo del giardino per mostre ed eventi estivi, e un arricchimento di opere all’interno del museo, con la collaborazione della Soprintendenza di Genova. Il museo è aperto già da oggi, con la biblioteca attiva per il prestito libri, e permette ai curiosi – sempre gratuitamente – di poter visionare le esposizioni tradizionali. Nei prossimi mesi (a partire da maggio) verranno ospitate altre opere di grandi artisti.

“Siamo felici di ripartire – commenta l’assessore alla cultura Simona Poggi -, e di impegnarci a un rinnovamento del nostro museo con opere di grande prestigio e occasioni per poter condividere la cultura con più persone possibili. Alla luce di tutti questi mesi di chiusure abbiamo un gran bisogno di riscoprire la bellezza, l’arte e la cultura. Siamo così felici di accogliere in sicurezza tutti i nostri visitatori non solo di Albisola”. Il museo apre in contemporanea alla biblioteca civica con i seguenti orari: lunedì-mercoledì-venerdì ore 14-18.30, martedì e giovedì ore 08.30-13.

Ripartono in sicurezza da venerdì 5 marzo con ingressi scaglionati, gel igienizzanti e mascherine anche le visite al complesso della Cattedrale di Nostra Signora Assunta di Savona. Le visite, da lunedì 8 marzo, saranno poi possibili tutti i giorni da lunedì a venerdì con orario 10-12 e 16-18 esclusivamente su prenotazione almeno tre giorni prima (al numero 3270281083 oppure all’indirizzo e-mail visitasistina@diocesisavona.it.

Il venerdì ci sarà apertura “libera” al pubblico dalle 15 alle 18, sempre con guida e nel rispetto delle limitazioni sugli accessi e di tutte le altre previste norme anti-contagio. Visitando in particolare la Cappella Sistina e gli appartamenti di Pio VII, sarà possibile ammirare le opere dello scultore Andrea Salvatori nell’ambito della mostra “diffusa” (allestita anche nella Pinacoteca civica di Savona e ad Albissola Marina al Muda e nello spazio “Lavanderia” dell’associazione Ruga), “Intorno a Michelangelo” che è stata prorogata fino al 4 aprile.

Secondo le recenti disposizioni ministeriali in ambito sanitario tutti i musei resteranno ancora chiusi al sabato e alla domenica. Dettagli ed eventuali cambiamenti (come limitazioni o estensioni) rimangono tutt’ora vaghi: “Siamo in attesa di eventuali novità – spiega l’assessore alla cultura per il Comune di Savona Doriana Rodino -. Si potrà, ad esempio, tenere aperto nel weekend? La prenotazione diventerà obbligatoria o resta consigliata?”. Mentre si aspettano le novità dal Governo per una ripartenza più chiara e strutturata, l’invito è quello di fare un tuffo nell’arte e di poter respirare (fin quando si potrà) la bellezza dei nostri musei.

leggi anche
  • Via libera a...
    La Liguria torna in zona gialla dal 1° marzo: ecco cosa cambia
  • Novità
    Cinema e teatri aperti dal 27 marzo in zona gialla, via libera dal Comitato tecnico scientifico