Gas

Regione, Russo (FdI): “In Liguria ancora tante zone senza metano, governo si attivi per farlo arrivare ovunque”

Presentato un ordine del giorno

Regione. Il gruppo consiliare in Regione di Fratelli d’Italia, composto da Veronica Russo, Stefano Balleari e Sauro Manucci, ha presentato un ordine del giorno che impegna il presidente e la giunta regionale a segnalare al ministero della transizione ecologica e ad attivarsi presso le sedi competenti affinché venga avviato uno studio, progettazione e realizzazione dell’infrastruttura di distribuzione gas metano in tutte quelle zone della Liguria regione che risultano ancora oggi sprovviste.

“Da un confronto con diversi amministratori locali è emerso che molti Comuni liguri non dispongono dell’infrastruttura di distribuzione del metano, per questo alcuni di essi hanno fatto ricorso all’installazione di un serbatoio a Gpl, altri, invece, hanno lasciato libertà ai cittadini che, per lo più, hanno deciso di ricorrere all’utilizzo di bombole – sottolinea Veronica Russo, prima firmataria e proponente dell’ordine del giorno – Inoltre bisogna evidenziare il fatto che il Gpl ha un costo doppio rispetto al metano e richiede l’installazione di un serbatoio il cui approvvigionamento deve avvenire periodicamente, almeno una o due volte all’anno”.

“Ma sono anche altri i motivi per cui è fondamentale che il metano arrivi ovunque nella nostra regione e che sia proprio il Governo ad attivarsi visto che il contesto normativo che disciplina tale attività è di competenza statale – aggiunge la consigliera – Ricordo, ad esempio, gli enormi sacrifici che molte aziende hanno dovuto sostenere per installare un serbatoio di Gpl e per i suoi i costi tanto che alcune di esse hanno scelto di trasferirsi altrove con inevitabili ricadute negative sul tessuto economico del territorio, poi il rischio per la sicurezza pubblica legato all’utilizzo dei serbatoi a Gpl e delle bombole che è di gran lunga superiore rispetto al metano e, non da ultimo, il tema dell’energia pulita che è sempre più rilevante in Italia”.