Cultura a savona

Priamar, San Giacomo e Teatro Chiabrera tra gli interventi approvati in Giunta per Art Bonus

"E' uno strumento ancora poco conosciuto ma estremamente utile perché permette ai mecenati di ottenere agevolazioni per il patrimonio culturale cittadino"

Savona. Nel complesso del Priamar, nel Teatro Chiabrera, nel complesso del San Giacomo, nel tempietto Boselli e nella pinacoteca civica: sono questi gli interventi individuati dalla giunta di Savona in occasione dell’approvazione dell’elenco dei progetti per la città di Savona sul portale Artbonus.gov.

Il decreto legge 31 maggio 2014 n.83, convertito con modificazioni nella legge 29 luglio 2014, n.106 ha introdotto “un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura Art Bonus”. Nel dettaglio, il decreto “introduce un regime fiscale agevolato di natura temporanea, sotto forma di credito di imposta nella misura del 65% delle erogazioni effettuate in favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano erogazioni liberali in denaro per interventi a favore della tutela del patrimonio culturale e per lo sviluppo della cultura e dello spettacolo, da recuperare in tre anni”.

“E’ uno strumento ancora poco conosciuto ma estremamente utile perché permette ai mecenati di ottenere agevolazioni fiscali consistenti a seguito di erogazioni liberali volte al sostegno del patrimonio culturale cittadino” afferma l’assessore alla cultura Doriana Rodino.

Il credito di imposta è riconosciuto alle persone fisiche e agli enti non commerciali nei limiti del 15 per cento del reddito imponibile e ai soggetti titolari di reddito d’impresa nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui. L’agevolazione fiscale è riconosciuta per le donazioni a favore di:
1. interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali e pubblici;
2. interventi per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica(musei, siti archeologici, biblioteche, archivi pubblici, complessi monumentali);
3. interventi per la realizzazione di nuove strutture, il restauro, il potenziamento di quelle esistenti delle fondazioni lirico-sinfoniche o di enti e istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro svolgono esclusivamente attività nello spettacolo.

L’amministrazione comunale ha quindi individuato i seguenti interventi:
•Complesso monumentale del Priamar: lavori diversi di messa in sicurezza e relativi alla fruizione delle aree interne alla fortezza e implementazione del sistema di videosorveglianza – costi previsti €100.000,00
•Teatro Civico: lavori diversi di manutenzione del Teatro Chiabrera- costi previsti €120.000,00
•Complesso del San Giacomo: lavori diversi di protezione e restauro cappella – costi previsti 1° lotto € 800.000,00
•Tempietto Boselli: lavori diversi di protezione e restauro – costi previsti 1° lotto € 110.000,00
•Pinacoteca civica: Restauro su opere esposte in Pinacoteca :- opera di Vincenzo Foppa “Madonna con Bambino in trono e il donatore Manfredo Fornari, fra i Santi Giovanni Battista e Gerolamo”- costo previsto € 1.500,00 – Intervento di riallestimento sala n.12 di Palazzo Gavotti per ospitare opere attualmente esposte in altri spazi o conservate nei depositi museali – costo previsto € 2.500.

Più informazioni