Bis

Non rispetta il divieto e si avvicina a moglie e figlio: di nuovo arrestato il marito violento di Villanova d’Albenga

Nonostante il divieto, ha continuato a frequentare gli stessi luoghi di moglie e figlio

Villanova d’Albenga. E’ di nuovo in carcere il marito violento che pochi giorni fa era stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Villanova per le continue angherie perpetrate ai danni della coniuge e del figlio.

Le manette erano scattate nella notte tra l’1 e il 2 marzo, quando in casa si era verificata l’ennesima scena di violenza: l’uomo, 48enne e disoccupato, secondo quanto riferito dai carabinieri aveva strappato con violenza il cellulare dalle mani della moglie, distruggendolo, giusto per dimostrare la sua supremazia in ogni discussione. Un episodio che arrivava dopo mesi di violenze fisiche e umiliazioni, avvenute anche alla presenza del figlio minore di 8 anni.

L’altro giorno, all’atto della scarcerazione, sempre i militari della Stazione di Villanova hanno dato esecuzione a suo carico di un provvedimento con cui gli era stato imposto l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di frequentare i luoghi della moglie e del figlio. Imperterrito e incurante delle conseguenze a cui sarebbe andato incontro qualora avesse violato le prescrizioni, lo stesso marito non ha avuto remora a porre in essere altre vessazioni.

L’immediata segnalazione dei carabinieri di Villanova, che dal primo momento hanno posto in essere tutte le misure necessarie a tutela della donna e del figlio, è stata accolta dall’Autorità Giudiziaria di Savona che ha emesso il provvedimento custodiale in carcere, eseguito nella tarda serata di ieri. L’uomo pertanto è ritornato in carcere a Sanremo.

leggi anche
  • In carcere
    Violenza brutale davanti al figlio di 8 anni: arrestato per maltrattamenti in famiglia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.