Diatriba

Loano, scontro in maggioranza: “Rocca e Isella mettono ‘mi piace’ a commenti Facebook diffamatori del Comune”

I rappresentanti della lista "Pignocca Sindaco" ribadiscono "piena ed incondizionata fiducia al sindaco, che sosterremo senza alcuna riserva"

Loano. Sembra allargarsi sempre di più la frattura tra i due gruppi di maggioranza di Loano, cioè il Gruppo Misto composto da Jacopo Tassara, Luana Isella, Francesco Paganelli e Noemi Casto (e da oggi dall’assessore Enrica Rocca) e la lista “Pignocca Sindaco” di cui fanno parte gli assessori Remo Zaccaria, Luca Lettieri, Manuela Zunino, Vittorio Burastero, il presidente del consiglio comunale Gianluigi Bocchio ed il consigliere Francesca Mangiola.

L’ultima ragione di scontro è costituita da un paio di “like” di troppo dati da Enrica Rocca e da Luana Isella ad un post Facebook che i rappresentanti della lista “Pignocca Sindaco” ritengono “fortemente lesivi e quasi diffamatori dell’immagine degli uffici e del Comune di Loano”.

In una nota, Zaccaria, Lettieri, Zunino, Burastero, Bocchio e Mangiola esprimono la loro “profonda indignazione per alcuni post fortemente lesivi (per non dire diffamatori) dell’immagine del Comune di Loano e del lavoro svolto dai suoi Uffici; post che sono comparsi su Facebook in questi giorni e che riguardano la ben nota ‘questione Conad, cioè lo spostamento di una struttura commerciale già presente sul territorio loanese (spostamento che, ci teniamo a sottolinearlo, comporterà anche il ridimensionamento della superficie attuale di vendita). Nello specifico, ci ha particolarmente colpito il commento che fa riferimento a presunte “mazzette”. Dopo una serie di battute di cattivo gusto sul luogo dell’insediamento, situato in un’area potenzialmente a rischio esondazione, rispondendo ad un altro commento che sottolinea ironicamente la necessità di utilizzare un “battello” per raggiungere il punto vendita, un utente scrive: ‘Battello e mazzette!!! (da Golf)’. Tale commento lascia ben poco spazio all’immaginazione o a interpretazioni di sorta. Per questo ci riserviamo di valutare ogni eventuale azione nelle sedi più opportune”.

“Ma ciò che dispiace di più è che i primi commenti di compiacimento siano arrivati dall’assessore Enrica Rocca e dal consigliere comunale Luana Isella. Facciamo infatti fatica a comprendere, a prescindere dalle diverse e legittime prese di posizione politiche, come sia possibile che siano proprio coloro che dovrebbero difendere l’operato del Comune che amministrano a condividere scritti offensivi come quelli recentemente pubblicati”.

“Altrettanto, dovrebbe far riflettere che un post di tal genere provenga da un noto imprenditore loanese che gestisce da anni un’attività del medesimo settore e situata nelle immediate vicinanze del luogo in cui sorgerà il punto vendita (che ribadiamo, è già attivo sul territorio e semplicemente cambierà sede). Nulla a che vedere, dunque, con le ‘botteghe’ del centro storico e con il suo tessuto commerciale. D’altra parte, non ci risulta che la recente apertura di un’altra attività dello stesso genere in pieno centro abbia destato tutto questo sdegno in chi oggi si batte contro il trasferimento del Conad, né che ci sia stata tutta questa levata di scudi a difesa delle piccole attività già presenti sul territorio”.

“Non ci resta dunque che ribadire la nostra piena ed incondizionata fiducia nell’attività svolta dai competenti uffici, concordi e consapevoli del fatto che, nel pieno rispetto di tutto il tessuto commerciale della nostra città, soprattutto in questo infelice momento storico, non ci si possa opporre all’esercizio di un diritto imprenditoriale altrettanto meritevole di tutela e di rispetto”.

In ultimo, i consiglieri ribadiscono la loro “fedeltà” al sindaco Pignocca: “Piena ed incondizionata fiducia nutriamo anche nel sindaco di Loano, Luigi Pignocca, che sosterremo senza alcuna riserva fino alla scadenza naturale del suo mandato. Negli ultimi dieci anni per ben due volte i loanesi hanno voluto affidare al sindaco Pignocca il delicato compito di guidare il nostro Comune (la seconda in maniera ancora più decisa della prima). Cinque anni fa noi eravamo con lui per condividere il suo progetto amministrativo e la sua visione della città: continueremo a farlo fino alla fine”.

leggi anche
  • Intromissioni esterne
    Nuovo Conad a Loano, l’assessore Burastero: “Soddisfatto dell’operazione, vicenda strumentalizzata a fini elettorali”