Lo spot del primo SUV ibrido di Maserati si gira al Malpasso - IVG.it
Ciak, si gira!

Lo spot del primo SUV ibrido di Maserati si gira al Malpasso

Questa mattina le riprese tra Finale Ligure e Noli. Il savonese, un set sempre più utilizzato per progetti audiovisivi

Finale/Noli. Questa mattina è stata girata la pubblicità della nuova linea di Maserati Levante, nuovo modello ibrido, in zona Malpasso tra Finale Ligure e Noli.

“Da gennaio ad oggi sono state molte le produzioni presenti nel savonese, a riprova del fitto lavoro di pubblicizzazione e di attrazione che sta svolgendo la Genova Liguria Film Commission nei confronti del territorio regionale” dice Cristina Bolla Presidente di GLFC.

Pochi mesi fa sulle stesse strade era stato girato una grande produzione indiana, il film intitolato “Radhe Shyam” che nel cast vantava la famosissima star bollywoodiana da milioni di fan e follower, Prabhas, e Pooja Hedge, una delle attrici più seguite nel mercato internazionale.

Ma non solo, Finale Ligure e il savonese sono stati protagonisti anche di altre produzioni. Ricordiamo la pubblicità della Jeep Gladiator a cura di Ferrero Communication per il gruppo Stellantis girata ad Alassio, Albenga, Lauigueglia e Calizzano e quella della Jeep Compass girata a Savona e Finale Ligure. La nostra provincia si è trasformata in un set anche per le riprese del film Stilema della produzione Adamantis girato a Quiliano, Pietra Ligure e Borgio Verezzi; il Cortometraggio Riva Do Ma di Patrizio Basilico (IED) girato a Finale Ligure, alcune scena della Serie TV Blanca della casa di produzione LUX Vide per Rai Fiction a Finale Ligure ed oggi la pubblicità della nuovissima Maserati.

Dall’inizio del 2021 questi sono i numeri delle produzioni con ricaduta sul savonese: 34 giorni di produzione (28 shooting + 6 sopralluoghi), 124 unità di personale coinvolto, 560 giornate di lavoro, 360 notti in albergo e circa 100.000 € spese dirette sul territorio.

“I numeri in solo tre mesi dall’inizio del 2021 – spiega Bolla –  sono entusiasmanti e lo sono ancora di più se si pensa al periodo storico che stiamo vivendo a causa della pandemia che ha bloccato gran parte dei lavori, ma non ha fermato il lavoro della GLFC che ha chiuso un 2020 come un anno da record e ha iniziato un 2021 in continua crescita”.

“Genova Liguria Film Commission, avendo potenziato le attività di attrazione nei confronti delle case di produzione dell’audiovisivo, ha generato un progressivo e considerevole aumento delle produzioni che effettuano riprese cine-audiovisive sul territorio di Genova e in generale in Liguria. Anche durante il lockdown dei mesi scorsi e di adesso la Fondazione sta gestendo progetti audiovisivi programmati da tempo e generati dalla fitta attività di promozione del territorio, svolta per rendere la Liguria un set in tutte le stagioni a partire dal lancio del brand ‘Liguria Terra da Fiction – Liguria Land of Fiction’, che sta dando ottimi risultati” conclude il presidente di GLFC.

leggi anche
  • A star is born
    Da Ferrania a Jeep e Maserati: l’ascesa di Marco Placanica, astro nascente della regia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.