Liguria, da oggi al via le richieste per gli aiuti economici per i lavoratori dell'artigianato - IVG.it
Fino al 15 maggio

Liguria, da oggi al via le richieste per gli aiuti economici per i lavoratori dell’artigianato

Per i dipendenti e le imprese del settore artigiano per maternità, malattia, occupazione, qualità e sicurezza sul lavoro

prestiti soldi

Liguria. A partire da oggi, lunedì 15 marzo, fino al 15 maggio 2021 sarà possibile presentare domanda per richiedere i contributi economici relativi all’anno 2020. Bonus per le mamme, contributi sull’indennità di malattia, contributi per l’occupazione, investimenti in salute e sicurezza sul lavoro e sulla qualità delle imprese: è stato rinnovato l’accordo tra Eblig (Ente bilaterale per l’artigianato ligure), Cgil, Cisl, Uil Liguria, Confartigianato e Cna in favore dei dipendenti e delle imprese del settore artigiano in Liguria per maternità, malattia, occupazione, qualità e sicurezza sul lavoro.

Si tratta di due tipologie diverse di interventi: “carenza malattia” e la maternità. “Nel settore artigiano i primi tre giorni di malattia non sono coperti – spiega Massimo Cappanera della Cgil Liguria – con questo contributo si supera una lacuna normativa e contrattuale, riconoscendo al lavoratore che si ammala per una seconda volta in un anno un contributo di 75 euro. Seppur parziale, si tratta dell’introduzione attraverso la contrattazione regionale di un sostegno economico che migliora la condizione degli oltre 16 mila lavoratori suddivisi su 6 mila aziende”.

“Si tratta, in sostanza, di uno strumento di welfare importante per i lavoratori del settore e per le loro famiglie – dice Claudio Donatini della Cisl Liguria – l’artigianato è fra i comparti che più stanno accusando la crisi: grazie all’impegno delle organizzazioni sindacali insieme all’Eblig abbiamo costruito e mantenuto anche quest’anno una serie di strumenti che integrano i contratti nazionali, rivolti direttamente ai lavoratori dipendenti dell’artigianato e alle loro famiglie”.

“Nel secondo caso si conferma il contributo di 700 euro alle lavoratrici che hanno partorito un figlio nell’anno 2020: ‘Un contributo alla maternità tanto più significativo in una regione come la Liguria, in calo demografico – dichiara Piero Billò, vicepresidente Eblig -. Possono ottenere i contributi tutte le aziende artigiane in regola con i versamenti 2018/2019/2020. Le domande potranno essere presentate entro il 15/05/2021 su apposita “Domanda di contributo”, datata e sottoscritta dal richiedente e consegnata presso gli sportelli territoriali delle organizzazioni sindacali o compilata ed inviata online dal portale dell’Eblig'”.

leggi anche
  • 12 mesi
    Un anno di Covid, il dossier Confesercenti: “Circa 5 miliardi di Pil in meno, oltre 50.000 posti di lavoro in pericolo”
    CORONAVIRUS
  • Dati
    Savona, nel 2020 quasi un’azienda su quattro ha ottenuto aiuti dallo Stato
    prestiti soldi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.