Bilancio previsionale

Laigueglia, sconti Tari per attività produttive e Terzo Settore: sì dal Consiglio comunale

Previsti 2,5 mln per la difesa della costa e altri 550 mila euro per la messa in sicurezza del territorio

Laigueglia. Via libera dal Consiglio comunale di Laigueglia a nuovi aiuti per affrontare la crisi economica e sociale provocata dall’emergenza pandemica. Dopo i 130 mila euro già stanziati dall’amministrazione nel corso del 2020, ecco altre misure di sostegno: per tutte le attività produttive del territorio è previsto uno sconto del 20% sulla Tari, la tassa sui rifiuti, una riduzione del 75% riguarderà invece il Terzo Settore, ovvero associazioni, fondazioni e comitati.

Il Comune di Laigueglia, nell’ambito dell’approvazione del bilancio previsionale (che chiude in pareggio a 9,678 mln di euro), ha quindi previsto altri 62 mila euro complessivi. La delibera è stata votata con il sì della maggioranza e l’astensione della minoranza.

“Si tratta di un altro pacchetto di aiuti davvero importanti per la nostra comunità – afferma con soddisfazione il sindaco Roberto Sasso Del Verme -. Per quanto riguarda il Terzo Settore l’invito è quello di prendere contatto con il Comune per la modulistica necessaria e ottenere il significativo sconto sulla Tari”.

Inoltre, nel quadro generale della finanza comunale e degli interventi programmati, il documento economico discusso dal parlamentino di Laigueglia prevede 2,5 mln di euro destinati al primo lotto di lavori per la difesa dell’arenile e della costa, un finanziamento ministeriale erogato dalla Regione Liguria.

Ma non solo: sempre grazie ai fondi ottenuti dal Ministero, l’amministrazione comunale darà seguito ad opere di messa in sicurezza del territorio e di contrasto al dissesto idrogeologico per altri 550 mila euro.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.