La Folgore Caratese è una vera fucina di giovani talenti - IVG.it
Calcio

La Folgore Caratese è una vera fucina di giovani talenti

Lo speciale del Ct Vaniglia

Non finisce mai di stupire in positivo la società del vulcanico presidente Michele Criscitiello attuale ottava in classifica del girone A della Serie D.

Dopo la cessione della mezzala Rachid Kouda (classe 2002) al Cagliari e l’esplosione di Mamadou Ngom, bergamasco, (attaccante, classe 2000) arrivato a Carate Brianza da bambino e cresciuto nel Settore Giovanile del Milan che è finito recentemente nel mirino di club di A e B che lo stanno visionando con attenzione, ora il club lombardo “ci riprova” con Isaac Drogba anch’egli classe 2000, attaccante di razza come il padre Didier Drogba, che è arrivato a febbraio dalla formazione B del Guingamp (da dove anche il genitore era partito e aveva stupito con i 20 gol in League che gli valsero il passaggio all’Olympique Marsiglia).

Con i rossoneri francesi ha militato anche nella formazione Under 19, ma i primi passi da calciatore li aveva mossi nel Settore Giovanile del Chelsea dove il padre spadroneggiava nelle aree di rigore avversarie. Il neo giocatore azzurro ha trovato domenica in trasferta a Caronno il suo primo gol in Italia. Entrato a dieci minuti dalla fine del match che è valso tre punti preziosi per la sua compagine, il 20enne francese si è sbloccato sette minuti dopo, regalando alla sua squadra una vittoria per 1-0 nella sfida play off di giornata.

Al gol ha esultato come il famoso papà che sicuramente sarà molto fiero di lui. Il ragazzo era alla sua terza presenza con la maglia della Folgore e finora per lui vi erano stati solo scampoli di partita. Ora l’intero mondo calcistico ha acceso i riflettori sulla cantera dei brianzoli, visto che Folgore Caratese e giovani di talento è un binomio che sembra proprio andare a braccetto. Se saprà ripercorrere le orme del padre non lo sappiamo ancora, ma per intanto gli formuliamo i migliori auguri affinché ciò possa realizzarsi.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.