Cordoglio

Il dj savonese Federico Sortino ricorda Claudio Coccoluto: “Un genio nella sua semplicità”

"Tirava fuori chicche incredibili che facevano veramente saltare la gente in pista"

Savona. “Un punto di riferimento per la sua tecnica inarrivabile e inimitabile con i vinili dove Claudio veramente non sbagliava mai un colpo, neanche bendato”. Federico Sortino, dj savonese, ricorda così Claudio Coccoluto a poche ore dalla notizia della sua scomparsa.

“Per me è sempre stato un punto di riferimento, nonostante non abbia mai avuto rapporti ravvicinati comunque l’ho seguito spesso nelle discoteche e l’ho salutato qualche volta. Ci siamo anche messaggiati durante questo anno di pandemia”. È scosso Federico: “Coccoluto è stato per l’Italia e per i dj italiani oltre che un punto di riferimento, un vanto”.

Il dj di Savona, celebre per le sue dirette via web di musica anni ‘80, ci regala una descrizione dello stile di Coccoluto: “Aveva un fascino unico, Claudio, in tutto ciò che faceva. Da come si muoveva, a come mixava, a come usava il giradischi.”

Federico sottolinea ancora che è stato un onore averlo conosciuto e ci regala queste foto di quattro anni fa quando Claudio si era esibito alle Capanne 2.0 di Imperia: in quell’occasione Sortino era salito sul palco. “Io, Claudio, lo posso immaginare solo con due giradischi davanti e una borsa di vinili alla sua sinistra. Sì, perché lui era un genio nella sua semplicità: umile nel creare serate uniche. Lui cercava i dischi più incredibili, le rarità: tirava fuori chicche incredibili che facevano veramente saltare la gente nelle piste. Claudio era Claudio, se metteva un disco lui, era uno spettacolo per forza.”

Federico Sortino è triste: “Durante la sua ultima diretta via web ho visto che qualcosa non andava: non era più il Claudio di una volta, poi non ho più avuto notizie. Questa di oggi, della sua scomparsa mi fa molto male. Mancherà davvero una persona grande”.

Più informazioni
leggi anche
  • Aveva 59 anni
    Mondo nella notte in lutto, è morto Claudio Coccoluto

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.