Google News Showcase è ora disponibile su Google News e Discover: ci sono anche le notizie di IVG - IVG.it
Traguardo

Google News Showcase è ora disponibile su Google News e Discover: ci sono anche le notizie di IVG

IVG e Genova24 e Varesenews sono gli unici "iperlocali" presenti sulla piattaforma

Savona. E’ disponibile in Itala da oggi Google Showcase, il programma di licenze per il mondo delle news che offre una nuova esperienza su Google.  Su Google News e Discover sarà infatti possibile trovare nuove schede dedicate, con contenuti arricchiti e notizie approfondite, curate dagli editori partner.

E su Google Showcase si potranno trovare le notizie di IVG, unica testata “iperlocale” insieme al gemello Genova24 e a Varesenews, tra i giornali che Google ha deciso di includere nel suo nuovo servizio. Un traguardo significativo per le testate di Edinet (editore di IVG), che rappresenteranno la Liguria nel nuovo strumento informativo del colosso californiano e saranno alfieri dell’informazione locale digitale accanto ai più grandi editori d’Italia.

Google ha infatti annunciato di aver firmato in Italia nuovi accordi di licenza con una serie di editori, sia di portata nazionale che di carattere locale, tra cui RCS Media Group, Sole 24Ore, Gruppo Monrif, Caltagirone Editore, il Fatto Quotidiano, Libero, Il Foglio, Il Giornale, Il Tempo, Ciaopeople, Edinet, Gruppo Corriere, Citynews e Varese web.

Come funziona News Showcase

Con News Showcase, le testate giornalistiche possono curare i propri contenuti per offrire maggiori informazioni su una storia, e per indirizzare i lettori agli articoli completi sul proprio sito web o app. Questo traffico prezioso per gli editori consente di aumentare il proprio pubblico e fidelizzare i lettori attraverso approfondimenti, timeline ed eventi chiave per gli articoli direttamente visibili sui pannelli di News Showcase. Questi pannelli offriranno agli editori partner un’occasione per mostrare su Google News e Discover le notizie che ritengono più importanti, raccontandole secondo il proprio stile distintivo.

I lettori avranno accesso sia ai pannelli News Showcase delle pubblicazioni che seguono sul proprio feed personalizzato, sia ai pannelli degli editori con cui hanno meno familiarità, presentati come suggerimenti nel feed “Per te” di Google News e all’interno di “Edicola”, l’area di scoperta di Google News.

Nell’ambito degli accordi di licenza di Google con gli editori, i lettori avranno inoltre accesso a una quantità limitata di contenuti protetti da paywall. Questa funzione offre ai lettori l’opportunità di leggere più contenuti di un editore rispetto a quelli disponibili senza una sottoscrizione, in un’ottica di incoraggiamento da parte dell’editore verso nuovi abbonamenti.

L’investimento a lungo termine di Google per il giornalismo

News Showcase fa parte di una serie più ampia di iniziative che rappresentano l’impegno a lungo termine di Google a sostegno del giornalismo nel mondo. In Italia, dal 2015 Google ha investito 11 milioni di euro in progetti di giornalismo attraverso il Fondo per l’innovazione della Digital News Initiative. Tra i beneficiari del fondo, per esempio, l’editore italiano del quotidiano L’Eco di Bergamo, SESAAB, che ha utilizzato l’intelligenza artificiale per creare newsletter personalizzate e consigli sui contenuti online.

Nel 2016 Google ha siglato un accordo triennale con FIEG che ha portato all’investimento di oltre 16 milioni di euro in alcuni settori strategici per l’editoria digitale. E nel 2020, con la diffusione della pandemia, la Google News Initiative ha offerto supporto finanziario a oltre 300 redazioni italiane attraverso il suo Fondo di emergenza per il giornalismo locale.

Attraverso le sue piattaforme, Google invia già oggi 24 miliardi di visite gratuite ogni mese ai siti degli editori in tutto il mondo, che gli editori possono monetizzare attraverso pubblicità online e abbonamenti. Inoltre, le tecnologie pubblicitarie consentono alle testate giornalistiche di vendere i propri spazi pubblicitari a milioni di inserzionisti – trattenendo in media circa il 70 percento dei ricavi generati – inclusi quegli inserzionisti a cui non avrebbero accesso senza questi servizi digitali.

Un passo avanti per il futuro del giornalismo

News Showcase è reso possibile dal recente investimento da 1 miliardo di dollari a livello globale per il mondo delle news. Sono oggi oltre 600 le pubblicazioni partner di News Showcase, con una presenza in numerosi paesi tra cui Australia, Germania, Brasile, Canada, Francia, Giappone, Regno Unito e Argentina, oltre all’Italia, e con discussioni in corso in molti altri paesi.

Questi nuovi accordi per News Showcase rappresentano un importante passo avanti nel supporto di Google al giornalismo e all’editoria italiana. “Siamo felici di contribuire allo sviluppo dell’ecosistema digitale per il mondo dell’editoria e di rafforzare il nostro impegno per il giornalismo di qualità”, dicono da Google.

L’importanza di Showcase per l’editoria italiana

“Questi nuovi accordi – commenta Fabio Vaccarono, Vice President di Google e Managing Director di Google Italy – rappresentano un importante passo avanti e confermano l’impegno di Google verso gli editori italiani. I nostri editori partner avranno accesso a nuove opportunità per valorizzare i propri contenuti e per aumentarne la profittabilità. Siamo felici di contribuire allo sviluppo dell’ecosistema digitale per il mondo degli editori e di rafforzare il nostro impegno verso il giornalismo di qualità”.

“L’Italia si distingue nel panorama editoriale mondiale – afferma Marco Giovannelli, presidente di ANSO, Associazione nazionale stampa online – Siamo la patria delle città, dei piccoli borghi, delle comunità iperlocali. ANSO rappresenta questo variegato mondo che è la ricchezza del nostro Paese. Negli ultimi anni, grazie all’impegno della nostra associazione abbiamo contribuito a fare passi avanti nel riconoscimento della professionalità di centinaia di realtà editoriali e migliaia di addetti ai lavori. La scelta di Google di inserire due editori locali che sono espressione di ANSO è indicativa. Ci auguriamo che il progetto Showcase possa essere allargato coinvolgendo sempre maggiori editori locali”.

Conclude Giovannelli: “In questa prima fase gli accordi sono stati siglati individualmente, adesso speriamo che si possa passare ad una discussione più aperta ed inclusiva, altrimenti molti piccoli editori saranno esclusi da questa tipologia di accordi, che è quello che ANSO in questi anni ha sempre dichiarato di essere il vero problema della direttiva UE sulla riforma del copyright”.

“L’attenzione di Google verso il mondo dei piccoli editori nativi digitali è un buon inizio – afferma Matteo Rainisio, CEO di Edinet ed editore di IVG e Genova24 – adesso speriamo che questa strada possa diventare praticabile da tutti nel più breve tempo possibile. A pochi giorni dal nostro 15º compleanno nel mondo dell’editoria digitale è un grandissimo riconoscimento. Ci sentiamo come Davide in mezzo a tanti Golia: siamo l’unico editore ligure presente su Showcase, e questo è un ulteriore attestato di stima per il lavoro delle nostre redazioni”.

Questi accordi per News Showcase tengono in considerazione i diritti previsti dall’Articolo 15 della Direttiva Europea sul Copyright in relazione agli usi specifici online delle pubblicazioni giornalistiche (tali diritti non si applicano ai collegamenti ipertestuali e all’utilizzo di estratti molto brevi).

Google News Showcase è un nuovo programma di licenze annunciato da Google nel 2020, che offrirà ai lettori l’accesso a contenuti più approfonditi a fronte di una remunerazione per gli editori firmatari degli accordi. News Showcase permetterà agli editori di rafforzare la propria relazione con i lettori, sviluppare nuovi modelli per la monetizzazione dei contenuti e trarre beneficio dall’aumento di traffico verso il proprio sito. News Showcase sarà disponibile in Italia nei prossimi mesi.

News Showcase si inserisce in un quadro più ampio di iniziative che rappresentano l’impegno di lungo termine di Google verso il mondo del giornalismo. Oltre a programmi come la Google News Initiative e alla collaborazione in ambito pubblicitario con gli editori a livello globale, attraverso le sue piattaforme Google invia ogni mese ai siti degli editori 24 miliardi di clic, che permettono agli editori di aumentare i ricavi attraverso annunci e nuovi abbonamenti sui loro siti e app.

In Italia, dal 2015 Google ha investito 11 milioni di Euro in progetti italiani di giornalismo attraverso il Fondo per l’Innovazione della Digital News Initiative, mentre nel 2016 ha sottoscritto con FIEG un accordo triennale che ha portato l’azienda a investire oltre 16 milioni di Euro su una serie di settori strategici per l’editoria digitale. E nel 2020, con il diffondersi della pandemia di COVID-19, ha offerto supporto economico a oltre 300 redazioni italiane attraverso il suo Fondo globale di emergenza per il giornalismo locale.

leggi anche
  • Traguardo
    Google lancia News Showcase: tra i big del giornalismo italiano c’è anche IVG

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.