Furti

Fuggono dal posto di blocco, i carabinieri li inseguono e trovano arnesi da scasso nell’auto

Strumenti con i quali, probabilmente, avrebbero compiuto dei furti nelle notte

Villanova d’Albenga. Cercano di fuggire da un posto di blocco, ma i carabinieri li inseguono e riescono a fermali: nell’auto trovati diversi arnesi, con i quali i due uomini avrebbero commesso i loro furti nella abitazioni. I protagonisti dell’accaduto sono due 30enni cittadini del posto, di origine africana, già conosciuti per i loro trascorsi penali.

Il tutto è successo la scorsa notte, durante un posto di controllo, quando una macchina sospetta, con due uomini  a bordo, al segnale di fermarsi, con una manovra spericolata, è sfuggita al controllo, cercando di far perdere le loro tracce.

L’inseguimento dei fuggitivi, dopo una fuga rocambolesca per le vie del centro cittadino di Villanova, terminato con il loro fermo poco dopo. L’immediata perquisizione personale e veicolare dei carabinieri ha permesso di rinvenire tutti gli arnesi da scasso, occultati nella macchina, che sicuramente sarebbero serviti per le loro razzie notturne ai danni delle abitazioni.

Il materiale da “lavoro” notturno che sarebbe stato utilizzato dai due  soggetti fermati  è stato sequestrato. Le indagini dei carabinieri della stazione di Villanova d’Albenga continuano per far luce  su eventuali furti commessi nella loro giurisdizione.

La funzione preventiva costituita dalla capillare presenza dei Carabinieri della Stazione di Villanova d’Albenga ha consentito, in questo caso, di neutralizzare i propositi delittuosi delle due persone fermate. “Il presidio del territorio garantito giornalmente dalle altre stazioni della Compagnia di Alassio, coadiuvate sinergicamente  dal dipendente nucleo operativo e radiomobile, continua in funzione anche di deterrenza, così da rendere concreta la prossimità dell’Arma dei Carabinieri, in termini di assidua  vigilanza nei confronti delle comunità dove operano e di tutela del cittadino” dicono i carabinieri.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.