Fornaci, cresce la protesta contro il restyling di via Nizza: oggi un incontro con il vicesindaco Arecco - IVG.it
Molti dubbi

Fornaci, cresce la protesta contro il restyling di via Nizza: oggi un incontro con il vicesindaco Arecco

Contestati piste ciclabili, viabilità ed eliminazione dei parcheggi

via nizza savona

Savona. Succede spesso così, che si leggano notizie magari senza soffermarsi troppo sul loro contenuto, sperando che, come accade spesso in Italia, i progetti restino nel cassetto. Invece no. Questa volta il contestato restyling di via Nizza, tra la rotonda di fronte al supermercato Ekom (lato Vado) e lo Scaletto dei pescatori delle Fornaci (verso Savona), si farà davvero, come conferma l’avvio del cantiere, scava qua e scava la’.

Il piano prevede due piste ciclabili, una per senso di marcia (separate dalle carreggiate), una zona alberata al centro e due corsie larghe 3 metri e mezzo, una verso Vado e una verso Savona (che potranno costituire un notevole imbuto alla circolazione), per il traffico veicolare, oltre a una passerella sul mare sistemata però solo a tratti ed esposta al rischio mareggiate.

Non è un mistero che abbiamo più volte espresso contrarietà a questo progetto, realizzato dallo studio genovese Dodi Moss, per quanto può valere la nostra opinione.

Ma ora qualcuno comincia a preoccuparsi davvero e i fornacini, ad esempio, che hanno la testa dura – nel senso migliore del termine: gente tosta – cominciano ad organizzarsi. Ci spiega Sara Ascione, studi in legge, nata e cresciuta alle Fornaci: “Intanto già i primi lavori provocano problemi di sicurezza, soprattutto per i pedoni. Per quanto riguarda il progetto, che credo risalga al 2017, ho molti dubbi ad esempio per le piste ciclabili e le attività commerciali che si aprono sull’Aurelia e devono impiegare anche mezzi pesanti”.

C’è poi un problema di trasparenza. “Che a me risulti nessuno del Comune è venuto nel nostro quartiere a presentarci il progetto prima che fosse varato, per raccogliere pareri favorevoli e contrari, magari ascoltare suggerimenti. Io personalmente ho cercato di contattare due consiglieri comunali, di cui preferisco non citare il nome, senza avere alcuna risposta”.

Preoccupa molto anche il fatto che lo splendido progetto comporta la sparizione di 90 parcheggi, come ha documentato il giornalista Bruno Lugaro. Continua Sara Ascione: “In centro ci sono ovunque parcheggi per residenti e perché noi non dovremmo averli? Anzi, sembra che ne tolgano pure. Siamo forse cittadini di serie B?”.

Fornacini, teste dure, dicevamo. Così si sono raccolti in delegazione, chiesto e ottenuto di essere ricevuti domani, venerdì 12 marzo, dal vicesindaco Massimo Arecco.

Il quale vicesindaco risponderà più o meno così (ci scusi la licenza, Arecco, ci basiamo su precedenti dichiarazioni ma sempre pronti ad accogliere nuove e confortanti notizie): il progetto è stato ereditato dalla precedente giunta ed era da tempo di dominio pubblico; è una meraviglia e i fornacini lo apprezzeranno quando sarà completato (infatti, se lo avesse voluto, la giunta di cui fa parte avrebbe potuto bloccarlo o modificarlo); 40 parcheggi saranno ricavati a Villa Pizzardi, di fronte all’Autoliguria, (perché così ragionano in Comune: non si cerca di migliorare, cioè avere più parcheggi, ma al massimo peggiorare di meno, e comunque la convenzione con Opere Sociali, proprietarie di Villa Pizzardi, non risulta ancora attiva: perché non farlo subito?); la passerella sul mare è fatta in modo da resistere a uno tsunami.

Strette di mano, grazie fornacini e buon lavoro.

Più informazioni
leggi anche
  • Tutti i dubbi sul progetto
    Restyling di via Nizza, se spariscono i parcheggi c’è l’alternativa di usare la bicicletta…
    via nizza savona
  • Pronta in un anno
    Partiti i lavori per la nuova via Nizza: una meraviglia o un colossale imbuto che soffocherà Savona e le attività commerciali?
    via nizza savona
  • Manutenzione
    Savona, partono i lavori per riqualificare via Nizza, Caprioglio: “Cantiere strategico e determinante”
    progetto passeggiata via nizza
  • Pro e contro
    Restyling Fornaci a Savona, la preoccupazione di un fornaio: “Ci sarà la pista ciclabile ma chiuderemo noi”
    Lavori in via Nizza a Savona

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.