Distributori h24 a bocca asciutta: il centrodestra dice No ai ristori - IVG.it
Votazione

Distributori h24 a bocca asciutta: il centrodestra dice No ai ristori

Il Consiglio regionale ha respinto una mozione del M5s per istituire un bonus una tantum

Liguria. Niente ristori “una tantum” per i distributori h24 chiusi dalle ordinanze regionali durante la seconda ondata di coronavirus. La maggioranza di centrodestra ha respinto una mozione presentata dal capogruppo M5s Fabio Tosi che impegnava la giunta a prevedere “coi mezzi economici più idonei” un bonus per chi aveva subito la sospensione dell’attività.

Con 11 voti a favore (minoranza) e 17 contrari è stata respinta la mozione nella quale erano citate le ordinanze regionali n.68 del 15 ottobre 2020 e 73 del 25 ottobre 2020 che, per contrastare e contenere il diffondersi del virus covid-19 nell’ambito del Comune di Genova, hanno imposto ulteriori misure restrittive anche per negozi automatici h24 e l’ordine del giorno votato all’unanimità nella seduta del 24 novembre scorso che impegna la giunta a tener conto, nella stesura della prossima ordinanza regionale, delle istanze dei rappresentanti di questa categoria commerciale.

“Il presidente della Regione e la sua compagine di maggioranza sono senza vergogna – accusa Tosi -. Quelle ordinanze sono state degli errori madornali. A parole, dunque, Toti e la Lega sono bravissimi a sproloquiare di ristori (salvo poi sbagliare anche questi quando si tratta di individuare le attività ancora aperte), ma non appena si tratta di passare dalle parole ai fatti ecco che ci casca l’asino: negato un sostegno a chi ha perso soldi per colpa di un errore tutto loro”.

“Come si spiega questo voto? Francamente, non si comprende e non si spiega – prosegue il capogruppo pentastellato -. E sorprende che proprio un assessore della Lega abbia dato parere contrario. Ma non sono quelli che esigono aiuti a pioggia e abbaiano un giorno sì e uno sì contro i ristori insufficienti per tutte le categorie? A pensare male si fa peccato ma il più delle volte ci si azzecca. verrebbe infatti da pensare che i gestori dei negozi h24 non siano sufficientemente numerosi per incidere sul termometro dei like tanto amati da questa maggioranza che vive di selfie e post propagandistici”.

leggi anche
  • Critico
    Ristori commercianti, Pastorino (Linea Condivisa): “Gestione Toti dei 7,7 milioni stanziati inefficiente”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.