Da Napoli a Savona con l'auto carica di telefonini e auricolari contraffatti: 47enne denunciato dalla Polizia - IVG.it
Irregolare

Da Napoli a Savona con l’auto carica di telefonini e auricolari contraffatti: 47enne denunciato dalla Polizia

Sanzionato per violazione del Dpcm

Savona. Durante un normale servizio di controllo in materia di contenimento e gestione dell’emergenza da Covid-19, ieri mattina l’unità operativa della divisione di polizia amministrativa della Questura si è imbattuta in un’auto che riportava evidenti “segni” di tifoseria per la squadra del Napoli, tra cui una sciarpa azzurra ed alcuni adesivi.

Sospettando che provenisse dalla Campania, regione attualmente in fascia rossa, gli agenti hanno provveduto a fermarla per un controllo.

Effettivamente il conducente, un 47enne residente a Napoli, non era in grado di fornire alcuna giustificazione nell’autocertificazione: ha riferito di essere partito all’alba dal capoluogo campano diretto a Savona per recuperare un plico e di avere poi intenzione di proseguire il viaggio verso la Francia, dove lo attendevano alcuni clienti che gli avevano ordinato dei telefonini.

I poliziotti, insospettiti, hanno chiesto di verificare il contenuto delle scatole che stava trasportando, provviste di bolla di spedizione effettuata dalla Repubblica cinese.

All’interno sono state rinvenute due confezioni di telefonini e 18 di cuffie auricolari di note marche, tutto materiale abilmente contraffatto.

I poliziotti, completati i dovuti accertamenti, hanno proceduto al sequestro del materiale e hanno denunciato il possessore all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di introduzione nello Stato e commercio di prodotti contraffatti, (previsti dagli articoli 473 e 474 del Codice Penale) oltre a notificargli la sanzione amministrativa di cui all’articolo 4 del Dpcm per aver violato le prescrizioni in materia di Covid-19.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.