Aggiornamento

Covid, Pastorino (LC): “Dopo settimane di ritardi ora Toti dichiara che la Liguria è pronta a vaccinare tutti”

"Solo la spinta decisa delle opposizioni ha permesso finalmente che alcuni malati ultra fragili fossero ascoltati da questa giunta"

Regione. “Il presidente Toti annuncia con una comunicazione social che (finalmente) anche la Liguria ha intenzione di vaccinare le persone ultra fragili e fragili, il personale scolastico, le forze dell’ordine e il personale indispensabile dello Stato. Dopo settimane di ritardi, improvvisamente la Liguria è in grado di vaccinare tutti”. Lo dichiara il capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino.

“C’è da chiedersi come mai questo avvenga dopo la richiesta delle opposizioni di un consiglio straordinario sull’effettuazione dei vaccini in Liguria e ancora di più dopo 2 mesi e mezzo di vaccinazione a rilento. Se è vero che ci sono problemi per l’approvvigionamento dei vaccini, è altrettanto vero che i processi organizzativi sono stati, a nostro giudizio, assai deboli. E nonostante l’impegno messo in campo dagli operatori sanitari sembrava che si affrontassero più processi burocratici che una vera e propria emergenza sanitaria”.

“Solo la spinta decisa delle opposizioni ha permesso finalmente che alcuni malati ultra fragili fossero ascoltati da questa giunta, che per settimane si è nascosta dietro il criterio anagrafico non prendendo in considerazione persone ad alto rischio clinico – conclude il vicepresidente della seconda commissione Pastorino – È sicuramente un fatto positivo che finalmente ci sia un piano vaccinale con date certe, nonostante preferiremmo che i soggetti chiamati in campo, a partire dagli mmg, fossero coinvolti nei progetti e non soltanto annunciati. Come Linea Condivisa vigileremo, insieme alle opposizioni, su quanto il presidente Toti sta pomposamente annunciando”.