Di più

Covid, la Liguria pronta ad accelerare la campagna vaccinale: “Arriveremo a 45mila dosi alla settimana”

Toti respinge le polemiche e annuncia: "Chiesto uno sforzo ulteriore, la prossima settimana 14mila vaccini in più"

Regione. Una netta accelerazione e l’obiettivo di somministrare 45mila dosi alla settimana, cioè più del doppio rispetto al ritmo attuale, a partire dal 15 marzo. A spiegarlo è il presidente Giovanni Toti nella conferenza stampa sull’emergenza coronavirus.

“Dalla fine della settimana prossima, quando inizierà l’accordo coi medici di medicina generale e il sistema andrà a regime, abbiamo chiesto uno sforzo ulteriore alle aziende sanitarie pari a 14mila vaccini somministrati nei successivi 7 giorni, in particolare 5.400 in più sull’Asl 1 dove miriamo a vaccinare la gran parte del corpo degli insegnanti e delle forze di polizia prima che scada l’ordinanza presidenziale con le restrizioni”.

“Di questi 14mila, 5400 andranno alla Als1 per vaccinare la maggior parte del personale della scuola e delle forze dell’ordine prima che scada l’ordinanza con le misure restrittive da poco adottata, altre 2200 andranno alla Asl2, 4000 alla Asl3, 750 in Asl4, 1450 alla Asl5, 400 al San Martino e 550 al Galliera di Genova. Sulle altre province questi vaccini in più riguarderanno l’Università di Genova, le forze dell’ordine e il personale indispensabile dello Stato. Quando il sistema andrà a regime con l’intervento dei medici di medicina generale, cioè dal 15 marzo, ai circa 20mila vaccini eseguiti a settimana se ne aggiungerà un numero lievemente superiore prodotto dai medici di famiglia, per un totale di 45mila vaccini a settimana, cioè un numero significativo e importante”.

Di fronte alle graduatorie dei vaccini somministrati sul totale delle dosi consegnate, spesso impietose per la Liguria, il governatore ligure parla di “dicerie” e ricorda che “il nostro piano, soprattutto per quanto riguarda gli over 80, risente del gigantesco numero di pazienti in proporzione alla popolazione rispetto ad altre regioni”. In Liguria la percentuale di vaccini somministrati sul totale degli abitanti è del 5,63% (sopra la media nazionale che si attesta al 5,26%) e così anche i liguri ad aver completato il ciclo sono il 2,58% (media nazionale al 2,43%).

Tuttavia “non siamo soddisfatti“, precisa Toti, ed è per questo che “dal 15 marzo a regime la Liguria produrrà 45mila vaccini alla settimana, sarà un numero significativo e importante”.

Per quanto riguarda gli over 80 la Regione conferma che tutti gli aventi diritto verranno vaccinati entro i termini previsti. Al momento, secondo dati forniti da Liguria Digitale, il 97,6% degli anziani ha una prenotazione per la prima dose entro il mese di maggio, mentre per la parte restante le Asl stanno chiamando con l’obiettivo di anticipare gli appuntamenti già presi. Dei 29 centri vaccinali per gli over 80 in Liguria al momento sono 24 quelli che prevedono di completare le somministrazioni entro maggio.

Per quanto riguarda i pazienti che saranno vaccinati dalla Asl: il medico di medicina generale ha il compito inserire nella piattaforma informatica i propri pazienti non deambulanti e/o ultra vulnerabili che non risultino nel sistema, inserendo anche il numero di telefono del paziente; il medico ha il compito di prenotare le vaccinazioni dei propri assistiti che saranno vaccinati dalla Asl. Quando la prenotazione è effettuata il paziente riceverà un messaggio di notifica.

Per quanto riguarda pazienti che saranno vaccinati dal medico di medicina generale, sarà il medico stesso a effettuare le prenotazioni e le vaccinazioni dei propri assistiti che rientrano in queste categorie: personale scolastico e universitario docente e non docente; forze armate e forze di polizia (esclusi coloro che riceveranno il vaccino tramite il personale sanitario delle amministrazioni di riferimento); polizia municipale; protezione civile; pazienti vulnerabili.

leggi anche
  • Mosse
    Covid, parte il 15 marzo la campagna di vaccinazione under 65. Ma non si farà nello studio del medico
  • Risultati
    Vaccini, Toti: “Leggo imprecisioni, oltre 75% consegnato. Tra due settimane stessa quota anche per Astrazeneca”
  • Proroga
    Liguria confermata in zona gialla, Toti: “Anche grazie a misure dolorose”
  • Richiesta
    Vaccino, Ciangherotti (Fi): “Priorità alle persone disabili maggiormente vulnerabili”
  • Lettera
    “Professionalità, cuore, spirito di sacrificio, anche a rischio delle loro stesse vite”: un paziente ringrazia il personale del reparto Covid del San Paolo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.