Covid in aumento nel savonese, Toti: "Pronti a sostenere Asl 2 con ogni mezzo" - IVG.it
La promessa

Covid in aumento nel savonese, Toti: “Pronti a sostenere Asl 2 con ogni mezzo”

L'aumento di ospedalizzati in Liguria (+9) è legato proprio alla situazione della provincia di Savona (+10)

Savona. “L’onda sugli ospedali savonesi è stata pesante. Fortunatamente ora la diffusione sta scendendo un po’ a Savona dove oggi c’è stata una crescita dei pazienti ospedalizzati. Noi siamo comunque pronti a sostenere la ASL 2 con ogni mezzo, anche con le aziende sanitarie vicine“. E’ la garanzia che questa sera Giovanni Toti ha voluto dare nel corso di una diretta Facebook sulla propria pagina.

A preoccupare, infatti, nel bollettino odierno, è soprattutto la provincia di Savona, mentre altrove la situazione è più rosea. “Dai dati odierni vediamo che non cresce l’incidenza sul nostro territorio – ha detto Toti – abbiamo fatto 4.481 tamponi molecolari e 2748 antigenici per 458 nuovi positivi che sono in linea con l’incidenza del virus. Stabili i pazienti negli ospedali, 9 in più in Liguria ma appunto 10 in più solo nel savonese. Mentre sulla ASL 1 Imperiese c’è stata una decrescita dei numeri. Stabili le terapie intensive a 65 e anche per l’ISS siamo sotto la soglia del 30% di occupazione delle terapie intensive che abbiamo a disposizione per i pazienti Covid”.

Diminuiscono sensibilmente anche i decessi, a quota 5: “Un risultato importante derivante dalla campagna di vaccinazione – commenta Toti – che ha portato a vaccinare la grandissima maggioranza degli ultra 80enni. Ora stiamo chiamando i pazienti fragili per la presenza di comobirdità e su questi dobbiamo fare tutto il lavoro”.

leggi anche
  • Bollettino
    Covid-19, nel savonese 3 decessi e salgono ricoveri, positivi e soggetti in sorveglianza attiva
  • Bollettino
    Covid-19: nel savonese 84 nuovi contagi e due decessi, ma scendono i ricoverati

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.