Covid, a Calizzano chiusa scuola dell'infanzia e classe in quarantena: nuovo stop per l'asilo di Boissano - IVG.it
Nuovi casi

Covid, a Calizzano chiusa scuola dell’infanzia e classe in quarantena: nuovo stop per l’asilo di Boissano

Scattate le misure preventive di quarantena, monitoraggio della situazione sanitaria

Calizzano/Bardineto. Contagi scolastici hanno interessato ancora Bardineto e Calizzano: da oltre una settimana l’Asl 2 ha disposto la quarantena di tutti i bambini della scuola dell’infanzia e del personale interessato, un provvedimento che durerà fino al periodo di chiusura per le festività pasquali, con il conseguente previsto ritorno in classe solo da dopo il 7 aprile.

E’ stato inoltre accertato un solo caso di positività in un bimbo della scuola primaria (fratellino di uno di quella dell’infanzia) e pertanto da domani anche la classe dallo stesso frequentata fino a mercoledì 31 è stata sottoposta a provvedimento di quarantena da parte dell’Asl

“Grazie all’immediata sinergia tra istituzioni e autorità preposte, e alla attenzione e collaborazione delle famiglie, è stato disposto screening generale con tamponi a tutti i bambini e le persone interessate dalla situazione della scuola dell’infanzia” afferma il sindaco di Calizzano Pierangelo Olivieri.

“La situazione è costantemente monitorata in continuo confronto con Regione (ancora questa mattina ho sentito personalmente il presidente), Asl 2 (il confronto con il direttore del dipartimento Igiene Dottoressa Virna Frumento è di frequenza ripetuta quotidiana, ieri e stamane ho sentito telefonicamente il direttore Generale Dottor Marco Damonte Prioli, che incontrerò personalmente domani mattina), Istituto Comprensivo (anche con la Dirigente Professoressa Sandra Voltolini e la professoressa Daniela Barberis il contatto è almeno quotidiano) e comune di Bardineto (in contatto con il sindaco Franca Mattiauda)”.

“Sebbene il contesto sia di assoluta attenzione e delicatezza, ripeto e ribadisco che i dati oggettivi e certi e le risultanze epidemiologiche sono, ringraziando il signore, ben lontani da quelli che verrebbero a determinare provvedimenti ulteriori, quali quelli di sospensione complessiva delle lezioni in presenza, per come definiti dall’ultimo Decreto Legge (ricordo anzitutto il riferimento normativo 250 casi a 100.000 abitanti e la conseguente previsione di lezioni in presenza anche nella c.d. zona rossa, per le scuole dei gradi quali la nostra)”.

“Sono e resto a completa disposizione e mi riservo ogni dovuto costante aggiornamento, rammentando ancora una volta che la salute e la sicurezza della nostra comunità dipendono e continuano a dipendere, in questo momento come non mai, singolarmente da ciascuno di noi” conclude il sindaco Olivieri.

Sul fronte dei contagi nel savonese, è stato di nuovo chiuso l’asilo di Boissano, da venerdì mattina, quando è stato riscontrato un caso di positività per Covid-19. E’ stata infatti disposta la quarantena preventiva. Per l’asilo di Boissano è un altro stop dopo quello avvenuto nelle settimane scorse, sempre per un caso positivo che aveva interessato, però, solo un genitore.

La struttura aveva poi riaperto i battenti dopo una sanificazione dei locali.

leggi anche
  • Bollettino
    Covid, la situazione non migliora nel savonese: altri 118 casi di positività
  • Doppia dose
    Covid, in Alta Valle vaccinati tutti gli over 80. Biano: “Traguardo importante, siamo fiduciosi”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.