Compra un ovetto, per aiutare un senzatetto - IVG.it
City angels

Compra un ovetto, per aiutare un senzatetto

"Vite nel buio" è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice "Elon", ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels

Amici lettori, perché vi sento virtualmente vicini, vi volevo raccontare di un’iniziativa che ho ideato, insieme alla mia ragazza, Cinzia Peri medico di famiglia a Savona, per permettere alle persone più generose di poter aiutarci ad aiutare.

Nel 2020, mediamente tre volte alla settimana, i City Angels Savona hanno distribuito cibo e the ad oltre 20 persone senzatetto, alcune con vite che meritano di essere raccontate nei prossimi articoli. Oltre a distribuire centinaia di coperte e vestiti.
Ma, oltre ai senzatetto, si sono donati pacchi alimentari ad oltre cinquanta famiglie, portato doni alle nonnine della RSA del Santuario, aiutato alcune famiglie a riottenere il gas in casa (pagando le bollette facendo collette), portando regali insieme alla nostra befana a bambini di famiglie bisognose e vedendo il loro volto carico di gioia, ecc…

Arrivo al dunque: io e Cinzia (persona più di cuore di me) abbiamo realizzato e colorato a mano 69 ovetti, di sei tipi differenti, che sono stati magicamente confezionati insieme ad ovetti di cioccolato dalla nostra coordinatrice “Red”.

Quale momento migliore della Pasqua per fare un piccolo gesto per i bisognosi?

Pasqua è da sempre sinonimo di rinascita, e la auguriamo a tutte le persone che meritano di più dalla vita.
La Pasqua non è solo la principale solennità del cristianesimo, celebrando la risurrezione di Gesù, avvenuta nel terzo giorno dalla sua morte in croce, come narrato nei Vangeli.
E anche la Pasqua ebraica é un momento di rinascita, rappresentando la liberazione dalla schiavitù d’Egitto: in entrambi i casi é un evento straordinario, dove il bene trionfa sul male.

Io, da giardiniere poliedrico, vedo un collegamento con la primavera: la stagione più amata anche perché porta calore dopo il freddo dell’inverno. Sì può dire con certezza, che la primavera é associata a sentimenti e sensazioni positive: appunto rinascita, ma anche vitalità e prosperità. Specialmente, per me che amo da matti la natura.

A Pasqua c’è l’abitudine di regalare uova di cioccolato. In realtà quest’abitudine è nata con il tempo, ma all’inizio si regalavano uova vere, con il guscio colorato, col significato di rinascita e che la vita ricomincia.

Questi ovetti li abbiamo prodotti io e Cinzia la sera, un po’ stanchi dalla giornata, ma mettendoci tanta passione.

Il ricavato andrá interamente devoluto ai City Angels Savona e servirà per aiutare i bisognosi.

Questi sacchettini, possono aiutare chi ha bisogno. Una piccola donazione per sostenere l’associazione City Angels Italia sezione di Savona. Per Prenotarvi, visto che non sono tantissimi, inviate un messaggio con vostro nome al 3409274736.

Verranno consegnati al vostro domicilio se siete residenti nelle vicinanze. Grazie di cuore a chi aiuta ad aiutare.

Scrive bellissime parole, colme di sentimenti, la coordinatrice “Red”

“Vite nel buio….povere anime che ti parlano con gli occhi…molte volte piene di lacrime… come quelle di Thomas che dopo la tragica morte della giovane moglie si è buttato sulla strada… oppure quelli di Davide… lui vive in auto.. ha un lavoro a tempo determinato ma ad oggi non ha ancora ricevuto il primo stipendio…dorme rannicchiato sul sedile posteriore e al mattino prende l’autobus per andare al lavoro perché l’auto purtroppo è guasta e senza collaudo….non si riesce a non lasciare in quegli anfratti bui un pezzo del nostro cuore…
Il volontariato è un lavoro retribuito con dei sorrisi.

Ed è davvero appagante vedere sorrisi sui volti di persone che hanno perso quello splendore che la vita gli aveva regalato, quando gli porgi il “pane” che loro non riescono più a comprare!
Persone che, specialmente in questo periodo maledetto, si sono trovate a dover affrontare situazioni di disagio economico non riuscendo a far fronte alla spesa quotidiana.
Sui loro volti si legge la stanchezza, la tristezza, la spossatezza di chi cerca di arrancare sulle salite sempre più ripide che ogni giorno la vita gli pone innanzi.
Anziani, madri, padri, nonni, ma anche giovani coppie che non riescono a vedere una strada in discesa davanti a sé.
Chi si scusa, con espressione emaciata in volto di chi si sente quasi colpevole, perchè nella loro vita non è mai capitato di aver dovuto chiedere aiuto a qualcuno per sopravvivere, perché il lavoro non gli era mai mancato.
Eppure capita… arriva così tutto all’improvviso….come quando ci sorprende un temporale…ci trova impreparati e sprovvisti di ombrello…ma c è sempre da qualche parte un’anima buona che ce lo presta!!

Non ci si deve vergognare!
Basta poi solo ringraziare chi ti porge l’ombrello… è questo il miglior gesto che può riempire il cuore di chi dona!
Guardiamoci intorno, osserviamo e cerchiamo di capire chi può essere in difficoltà, non voltiamoci dall’altra parte se qualcuno chiede aiuto, a volte lo fa ma sottovoce… proviamo a sentire quel lamento…ad interpretare quello che si portano dentro… purtroppo ci sono persone dietro a porte chiuse che hanno un maledetto bisogno di aiuto e non osano chiedere.
E non è facile trovarli..ci si arriva spesso tramite conoscenti, quando a volte le situazioni sono ormai degenerate.
Invece coloro che scelgono la strada difficilmente li riporti indietro…vivono ai margini proprio per non farsi riconoscere… fuggono spesso da situazioni familiari molto dolorose e la strada è la loro forma di libertà… se ne vogliono stare in un angolo che scelgono e addobbano con le loro poche cose…non chiedono nulla….poi la loro vita di solito finisce là in quell’angolo dove hanno cercato di cambiarla.
Ma noi volontari ci siamo e cerchiamo di capire e a volte di andare oltre il nostro operato portandoci dentro, spesso e volentieri, una parte dei loro problemi.

Infine poi ci sentiamo sereni dopo aver ascoltato tante voci e tante storie e per aver regalato qualche sorriso!
Le associazioni di volontariato devono essere alimentate per dare forza a chi forza non ha più!
Lasciamo che lo stupore gioioso della Domenica di Pasqua si irradi nei pensieri, negli sguardi, negli atteggiamenti, nei gesti e nelle parole… Magari fossimo così luminosi! Ma questo non è un maquillage! Viene da dentro”

Concludo con le parole magiche di Stephen Littleword

“Pasqua è il simbolo del Rinnovamento, della Gioia e della Rinascita,
In questo giorno per tutti un po’ speciale, ti auguro di trasformare i tuoi sogni
in una splendida realtà, per sorridere ai giorni avvenire
con quella gioia nel cuore che solo le cose autentiche e genuine sanno donarti.
Buona Pasqua di serenità e gioia!”

Elon – City Angels Savona

“La nostra è un’associazione onlus a carattere laico, multietnico e antirazzista di volontari di strada d’emergenza”. Così si definiscono i City Angels, fondati nel 1994 da Mario Furlan (nome in codice “Stone”), giornalista e docente universitario originario di Savona. Sono presenti in Italia e Svizzera. La sezione savonese è la ventesima creata in Italia. Il volontario Diego Gambaretto (nickname “Elon”) ci accompagnerà settimanalmente nelle passeggiate dei City Angels, raccontandoci cronache, storie e scorci di vita degli “invisibili” con cui ogni settimana verranno a contatto.
Gli “angeli” verranno sempre indicati con il loro “nome in codice”.
 Clicca qui per leggere tutti gli articoli

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.