Cisl: "Dopo Pasqua bisogna sbloccare il turismo, dramma per la Liguria" - IVG.it
Grave crisi

Cisl: “Dopo Pasqua bisogna sbloccare il turismo, dramma per la Liguria”

il segretario ligure Luca Maestripieri: "La situazione del settore è drammatica"

Liguria. “Comprendiamo la necessità di mettere limiti al movimento delle persone nei giorni di Pasqua, in un periodo in cui la terza ondata Covid determina contagi e lutti in tutto il paese. Ma quello del turismo è un dramma nel più generale dramma dell’economia. Subito dopo, quando si conterranno i contagi, bisogna risolvere un problema che rischia di penalizzare fortemente il settore in Italia e in Liguria”.

Lo dice il segretario generale di Cisl Liguria Luca Maestripieri.

“Secondo quanto si sta prefigurando in merito alle nuove norme governative, il movimento tra regioni sarà ancora molto limitato ma, paradossalmente, sarà ancora possibile prendere un aereo e andare in vacanza in alcuni paesi esteri dove le misure sono meno strette”.

“È assolutamente fondamentale procedere con i vaccini. Come ha detto il commissario Figliuolo visitando l’hub della Fiera, bisogna farlo “con ogni mezzo legale”. Come Cisl daremo il massimo contributo per accelerare la vaccinazione nella nostra regione. Solo così il settore e tutta l’economia potrà tornare a decollare” conclude.

leggi anche
  • Prospettive
    Turismo, l’assessore regionale Berrino: “Decisioni governo mettono tutti contro tutti”
  • Futuro prossimo
    Turismo, Berrino a ministro Garavaglia: “Cerchiamo regole semplici e chiare per riaprire presto attività ricettive”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.