Albenga: lutto per la morte del generale Riccardo Bilotti, fondatore del San Giorgio Sport Show - IVG.it
L'addio

Albenga: lutto per la morte del generale Riccardo Bilotti, fondatore del San Giorgio Sport Show

Era vicepresidente della sezione savonese dell'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia

Albenga. Lutto nel mondo dell’atletica leggera e di tutto il mondo sportivo del comprensorio ingauno. All’età di 69 anni è morto Riccardo Bilotti.

Generale, nato ad Albenga nel 1952, aveva studiato presso l’Accademia Militare di Modena. Bilotti era noto in particolare per essere il fondatore ed il factotum del San Giorgio Sport Show, manifestazione che ogni estate, da ventidue anni, si tiene presso l’omonima regione, in via Don Giuseppe Pelle, al confine tra Albenga e Ceriale. Un grande evento, sportivo e non solo, del quale il generale Bilotti, come a tutti era noto, andava giustamente fiero.

Tra le passioni di Bilotti c’erano le corse podistiche: faceva parte attivamente dell’Atletica Ceriale San Giorgio; fino a pochi anni fa ancora prendeva parte a numerose gare.

Era vicepresidente della sezione savonese dell’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia. Nel 2002 era stato nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Lascia la moglie Lina, con la quale viveva ad Albenga, il figlio Roberto, la nuora Giulia e le nipotine Alessia e Caterina.

Il funerale verrà celebrato venerdì 19 marzo alle ore 15,30 nella cattedrale di San Michele Arcangelo ad Albenga, dove domani, alle ore 19, verrà recitato il rosario.

Al lutto si unisce il sindaco di Albenga, Riccardo Tomatis: “Ho appreso con grande dolore la scomparsa di un grande amico. Ci univa la grande passione per lo sport. Rimarranno sempre nel mio cuore i pomeriggi passati con lui allo Sport Show, prima da assessore allo sport poi come sindaco”.

L’ex assessore Simona Vespo: “Ho avuto modo di collaborare con il generale Bilotti in molte occasioni e iniziative. Componente della Consulta del Volontariato, la sua presenza è sempre stata un valore aggiunto con nuove e ottime proposte dimostrando sempre grande senso civico, interesse e solidarietà per la collettività. Era una persona molto corretta e disponibile. Con lo sport, sua grande passione, si è sempre adoperato a collaborare in aiuto per superare i problemi sociali di molti ragazzi. La sua assenza lascia un vuoto incolmabile. Rimarrà sempre un grande ricordo di una persona di altissimo valore umano e civile. In questo triste momento desidero esprimere il mio cordoglio più sincero e affettuoso alla moglie Lina e famiglia per il grande dolore che li ha colpiti.”

Il capogruppo di Forza Italia Eraldo Ciangherotti lo ricorda come “un grande gentiluomo, un ufficiale tutto d’un pezzo, il cui impegno civile, anche dopo la pensione, non è mai cessato. Sì, con la scomparsa del generale Renato Bilotti Albenga perde una figura storica, di altissimo valore umano e professionale, rappresentativa della dedizione al mondo del volontariato e, in particolar modo, per i bambini e i ragazzi, oltre che del servizio allo Stato in prima linea. Con il suo impegno nel mondo dello sport dilettantistico, il generale Bilotti ha testimoniato quotidianamente attenzione ai valori del rispetto, della convivenza e del sostegno alle situazioni più bisognose. In questo momento di grande tristezza, esprimo i sentimenti di cordoglio alla moglie Lina, al figlio Roberto, alla nuora Giulia e alle adorate nipotine Alessia e Caterina, così duramente colpiti negli affetti più cari. Mi unisco, nella condivisione del dolore, a tutti coloro che hanno condiviso con lui percorsi e progetti di impegno civico e di solidarietà”.

Il consigliere regionale Angelo Vaccarezza: “Riccardo Bilotti, generale dell’esercito, fondatore, organizzatore, uomo a 360° del San Giorgio Sport Show, la manifestazione che ogni estate, da ventidue anni, si svolge nell’omonima frazione ingauna, è ‘andato avanti’. Riccardo carissimo. Di tutte le brutte notizie ricevute in questo periodo, sapere che non ci sei più è una delle peggiori che potessi ricevere. Potrei scrivere tantissime cose su di te, raccontare mille aneddoti nostri, momenti vissuti, esperienze condivise, tutte legate all’amore per i nostri ragazzi. Sei sempre stato un uomo deciso, intraprendente, amavi le cose fatte bene e non ti sei mai risparmiato perché questo accadesse. Educato e rispettoso, la tua Divisa l’avevi cucita addosso, ma anche nel cuore. Mancherai molto, non solo a me, ma anche a tutto quel mondo sportivo che in Te ha trovato un punto di riferimento importantissimo. Grazie per tutto quello che hai fatto, per il territorio, per i ragazzi, per i valori puliti e veri che hai saputo trasmettere”.

Il ricordo dell’Atletica Ceriale San Giorgio: “Impegnato nel direttivo della società era nell’Atletica Ceriale da oltre vent’anni ed anche allenatore e atleta. Allenava, insieme alla moglie Lina, gli esordienti e i cuccioli che guidava, con grande attenzione ai valori del rispetto e dell’educazione, nei primi passi sulla pista di atletica di Villanova. Se ne va un grande personaggio, ci vedeva lungo, come si dice, pieno di idee, di proposte, instancabile organizzatore e lavoratore. Non stava certo a guardare gli altri, era il primo a muoversi. Una gran bella famiglia i Bilotti, con Lina e il figlio Roberto sempre presenti con il loro impegno nell’Atletica Ceriale. Ci mancheranno le sue frecciatine bonarie, le brillanti battute, le sue storie e i suoi aneddoti. Ci resta un sentimento di gratitudine per quello che ha rappresentato ma anche un grande vuoto. Ti vogliamo bene Riccardo!”

leggi anche
  • Cordoglio
    Albenga, commozione e partecipazione al funerale di Riccardo Bilotti: “Era un combattente, nemmeno la malattia lo ha abbattuto”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.