Storie

Borghetto, il Comune lancia il concorso di idee per individuare “Donne oltre” cui dedicare una panchina del lungomare

La terza edizione sarà incentrata sulle figure femminili che hanno operato nel campo della legalità e della cultura

Panchine Donne Borghetto

Borghetto Santo Spirito. Prosegue il progetto “Donne Oltre” del Comune di Borghetto Santo Spirito. Per la terza edizione, l’amministrazione del sindaco Giancarlo Canepa intende portare l’attenzione, tramite il concorso di idee, sulle figure femminili che hanno operato nel campo della legalità e della cultura e che si sono contraddistinte, con il proprio impegno, i propri studi, le proprie lotte per diffondere la cultura del rispetto della legge e delle regole, della tutela e della salvaguardia del bene pubblico e del contrasto alla povertà culturale.

Alle “Donne per la Legalità, Donne di Cultura”, individuate tramite il concorso, verranno dedicate alcune panchine sul lungomare cittadino, proseguendo il progetto iniziato nel 2019. Chi desidera sottoporre alla Commissione storie di donne che hanno saputo essere un faro ed un esempio nel campo dell’arte della cultura e della legalità potrà farlo attraverso la pagina Facebook del Comune o attraverso la mail donneoltre@comune.borghettosantospirito.sv.it entro il prossimo 31 marzo 2021.

Il concorso di idee è rivolto a tutti ed è ammessa la partecipazione di persone fisiche, classi o scuole. Ciascun soggetto potrà presentare un’unica proposta. Nella proposta dovrà essere indicato: nome e cognome, luogo, data di nascita e recapito telefonico del soggetto proponente (nel caso di classi o scuole dovranno essere indicati i dati dell’insegnante referente e della scuola partecipante); nome e cognome, luogo e data di nascita della figura femminile proposta; una brevissima spiegazione, che motivi la scelta (al massimo 60 battute). Le proposte ricevute verranno successivamente vagliate da una Commissione e, a quale prescelte, verranno dedicate alcune panchine sul lungomare cittadino, sulle quali verrà posizionata una targa con l’indicazione del progetto e della Donna alla quale la stessa verrà dedicata, con la relativa motivazione. Qui tutti i dettagli.

Precisa l’assessore alla cultura e alle pari opportunità Mariacarla Calcaterra:“ Prosegue l’impegno del Comune nel tenere alta l’attenzione sulla figura femminile e sulla necessità di far conoscere donne che hanno contribuito a migliorare la condizione in cui noi tutti oggi viviamo. L’auspicio è che ciò determini una presa di coscienza collettiva, che aiuti a superare stereotipi e contrasti e favorisca una concreta parità di genere”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.