Cordoglio

Albenga, commozione e partecipazione al funerale di Riccardo Bilotti: “Era un combattente, nemmeno la malattia lo ha abbattuto” fotogallery

Era noto in particolare per essere il fondatore ed il factotum del "San Giorgio Sport Show"

Albenga. E’ stato celebrato oggi, in una cattedrale San Michele gremita di persone e alla presenza delle massime autorità militari, il funerale di Riccardo Bilotti, scomparso due giorni fa dopo una lunga malattia.

Il generale era nato ad Albenga nel 1952, aveva studiato presso l’Accademia Militare di Modena ed era noto in particolare per essere il fondatore ed il factotum del “San Giorgio Sport Show”, manifestazione che si tiene ogni estate, da ventidue anni, presso l’omonima regione, in via Don Giuseppe Pelle, al confine tra Albenga e Ceriale.

Nell’omelia, don Ivo lo ha ricordato così: “La speranza non delude, è la forza della nostra vita. Grazie alla speranza noi non ci facciamo abbattere, vogliamo che il passaggio in questo mondo lasci la traccia. Bilotti è stato un combattente non si è lasciato vincere dalle difficoltà neppure quando la sua salute si aggravava. Guardava avanti e non indietro e non si piangeva addosso. La speranza cristiana lo ha sostenuto anche negli ultimi momenti quando ha capito che oramai era arrivato il momento di abbandonarsi al Signore”.

“Anche quella sera – ha detto Don Ivo rivolgendosi al figlio – quando ti ha detto ‘Mi raccomando la mamma’ credo sia stato sostenuto da questa speranza. Tutto passa, ma l’amore che abbiamo saputo dare e ricevuto rimane per sempre. La vostra presenza oggi e ieri al rosario e i tanti mazzi di fiori delle tante associazioni di cui ha fatto parte lo testimoniano. La sua vita era all’interno della comunità. Accompagniamolo con tutto il nostro affetto di cui la nostra presenza parla”.

Più informazioni
leggi anche
bilotti
L'addio
Albenga: lutto per la morte del generale Riccardo Bilotti, fondatore del San Giorgio Sport Show

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.