Albenga, alla chiesa di San Bernardino allestito il "presepe pasquale" - IVG.it
Settimana santa

Albenga, alla chiesa di San Bernardino allestito il “presepe pasquale”

E' stato realizzato con personaggi in resina e rappresenta dieci scene della vita di Gesù

Albenga. In occasione dell’ormai prossima festa della Domenica delle Palme presso la chiesa di San Bernardino in Albenga è stato allestito per la prima volta un “presepe pasquale”. Il progetto si inserisce nei preparativi alla Settimana Santa che inizierà domenica 28 marzo con l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme.

Il presepe è stato realizzato con personaggi in resina, 15 cm è la dimensione delle statue e le scenografie sono fatte con materiale di recupero molto povero. Le scene rappresentate, accompagnate anche da piccoli brani della Sacra Scrittura,  sono dieci: alcune articolate, affollate, altre invece molto semplici. Il percorso inizia con il battesimo di Gesù, l’entrata a Gerusalemme, l’Ultima Cena, il giudizio di Pilato, l’incoronazione di Spine, la flagellazione, a salita al Calvario, il Calvario, il sepolcro vuoto e infine la Resurrezione.

“Il presepe pasquale si distingue dalle sacre rappresentazioni che siamo abituati a vedere durante la Settimana Santa perché è rappresentato da personaggi statici, mentre nelle sacre rappresentazioni si cerca di far partecipare attivamente le persone. Una forma di devozione, un modo per prepararsi alla Pasqua durante la Quaresima” spiega il parroco Can. Alessandro Ferrua.

“E’ immaginabile pensare, un giorno, ad un ‘presepe pasquale’ realizzato anche nelle case dei cristiani tanto più che bisogna un po’ rinvigorire la fede anche attraverso queste semplici esperienze che però possono essere efficaci soprattutto per i bambini, affinché conoscano in modo più profondo la vita di Gesù – sottolinea il parroco -. Come San Giuseppe ha insegnato a Gesù a camminare così noi vogliamo aiutare i nostri bambini e ragazzi a crescere nella fede guardando le immagini più significative della vita terrena di Nostro Signore Gesù Cristo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.