Ad Albenga stazione chiusa dalle 21, Ciangherotti: "Costretti ad uscire da salita Patrioti, buia e mal frequentata" - IVG.it

Lettera al direttore

Segnalazione

Ad Albenga stazione chiusa dalle 21, Ciangherotti: “Costretti ad uscire da salita Patrioti, buia e mal frequentata”

"Mi chiedo poi come fanno i disabili a scendere la scalinata che porta in piazza Matteotti. Per evitare disagi basterebbe attendere l'arrivo dell'ultimo treno"

Albenga. Ieri sera, come spesso accade, sono arrivato poco dopo le 22 con il treno da Genova e, con mia grande sorpresa, non sono potuto uscire dalla porta principale della stazione. Un cartello, che probabilmente c’era da qualche giorno, ma ‘mea culpa’, non avevo notato, dice che dal primo marzo la stazione chiude dalle 21 alle 5 del mattino.

Per tornare a casa, quindi ho dovuto risalire le scale ed uscire da salita Patrioti, buia e mal frequentata, con il rischio concreto di essere derubati, ma pazienza. Mi chiedo però come faranno i disabili a scendere la scalinata che da salita Patrioti porta in piazza Matteotti. Questa mattina, poi, ho scoperto che, a chiudere le porte di ingresso della stazione, non è il personale di RFI, ma una società di vigilanza notturna.

Mi chiedo, quindi, perchè non chiudere le porte dopo l’arrivo dell’ultimo treno, evitando così di creare disagi? Mi chiedo se l’Amministrazione comunale sia a conoscenza di questo problema, e, se sì, perchè non sia intervenuta per evitare disagi ai passeggeri.

Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale ad Albenga e assessore provinciale.

 

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.