Orco

Abusa di una minorenne con disabilità psichica e poi fugge: scatta la “caccia all’uomo” nel savonese

Tornata dal lavoro, la madre si sarebbe trovata davanti la figlia semisvenuta nel proprio letto

Ponente savonese. Nel savonese è scattata una vera e propria “caccia” nei confronti dell’uomo che venerdì scorso si è reso responsabile di un grave episodio di abuso nei confronti di una ragazza minorenne affetta da disabilità psichica.

E’ stata la mamma della ragazza a dare l’allarme e a denunciare il fatto: tornata a casa dal lavoro, la donna si sarebbe trovata davanti la figlia, semisvenuta nel proprio letto e con evidenti tracce di sangue. Immediatamente trasportata all’ospedale, la giovane avrebbe riportato gravi traumi.

Della vicenda si stanno occupando i carabinieri di Pietra Ligure. Stando alle prime informazioni trapelate, l’uomo sarebbe entrato nella casa della ragazza approfittando dell’assenza della madre, rimasta fuori per circa un’ora. Poi si sarebbe allontanato a bordo di un veicolo.

Ancora non identificato, al momento, l’autore della violenza. Nessun indizio sulla sua identità, e neppure se si tratti di qualcuno noto alla vittima o alla madre oppure no. Anche per questo molto importanti si riveleranno le informazioni fornite da quanti potrebbero aver assistito alla fuga dell’uomo.