Vigili del Fuoco, Usb: "Riunioni sindacali aperte anche a lavoratori, ma l'amministrazione temporeggia" - IVG.it
Richiesta

Vigili del Fuoco, Usb: “Riunioni sindacali aperte anche a lavoratori, ma l’amministrazione temporeggia”

"Appare evidente che il dirigente attuale, l'ingegnere Gissi Emanuele voglia nascondere qualcosa"

Savona. “L’amministrazione dei vigili del fuoco prende tempo”. A dirlo è il sindacato Usb che aveva inviato la richiesta di “allargare le riunioni sindacali a tutti i lavoratori in servizio e quelli eventualmente desiderosi di partecipare attraverso sistemi informatici da remoto”.

“Da tempo, gli incontri sindacali si svolgono on-line, comprimendo quindi di fatto la possibilità di assistere ad eventuali uditori come è previsto e deve essere garantito dal diritto – fanno sapere dal coordinamento del sindacato – Appare evidente che il dirigente attuale, l’ingegnere Gissi Emanuele voglia nascondere qualcosa che lo metterebbe in cattiva luce, ma in tutta onestà, la scrivente ha risposto al dirigente in questione ricordando il quadro normativo in merito alla validità della Pec”.

Il dirigente, ritenendo di dubbia paternità un documento ove si richiede quanto espresso sopra, suggerisce che venga firmato tale documento. “Il sindacato Usb è stato più bravo ancora – aggiungono -: ha fornito all’amministrazione vari elementi normativi, inconfutabili, con l’auspicio che la dirigenza osservi sostanzialmente il principio di legalità, quindi fare solo quello che è previsto per legge, ovvero ricevere la Pec senza fare troppe obiezioni”.

“Quali altre strategie studierà da qui al 26 febbbraio, prossimo giorno di tavoli sindacali? Apriranno i tavoli sindacali e renderanno democratici gli ambienti di lavoro? Che posizione hanno in merito Cgil, Cisl, Uil, Conapo e le altre organizzazioni sindacali? Per ora tutto tace” concludono da Usb.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.