IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, al ristorante in zona arancione: “Aperto per difendere la mia categoria e i miei dipendenti” foto

Così il titolare di un locale: "È una scelta dura contro un sistema che penalizza le persone che rispettano le regole”

Varazze.  “È una scelta dura contro un sistema che penalizza le persone che rispettano le regole”. Amareggiato e determinato il ristoratore che ci parla dal suo locale che, in questo giorno di chiusura per la zona arancione, ha voluto tenere aperto. Ora di pranzo, piatti di mare. La gente è arrivata. Chi festeggia San Valentino, chi è al tavolo perché vuole mangiare bene.

zona arancione ristorante aperto covid

“Fateci lavorare. Qui c’è tutto: distanziamento, mascherina, disinfettante. Non chiudeteci dall’oggi al domani” continua mentre lo strappiamo per pochi minuti al suo lavoro. Sono da poco trascorse le 13. Varazze oggi è più silenziosa: sarà che è domenica, che è l’ora di pranzo, sarà che è il primo giorno di zona arancione. “Io protesto per difendere il mio lavoro, la mia categoria, i miei dipendenti che devono andare avanti”.

Lo lasciamo.C’è tempo per un rapido giro tra i tavoli. Solidarietà da parte dei clienti che accettano questa “piccola invasione di campo”. Ci colpisce una coppia di ballerini, accento francese, arrivano da Ospedaletti. Festeggiano San Valentino, perché, anche se è un anno che non lavorano, da innamorati, sono felici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.