IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vaccini Covid, da lunedì tocca ai medici e odontoiatri libero professionisti: al via le prenotazioni

Soddisfazione dell'Ordine dei Medici savonese: "Fondamentale la sicurezza di tutti i sanitari"

Provincia. Lunedì 22 febbraio inizieranno le vaccinazioni per i medici ed odontoiatri libero professionisti che erano stati esclusi dal primo piano vaccinale formulato dal Ministero della Salute.

“Le proteste e le pressioni esercitate sia a livello locale, regionale e nazionale da parte della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri e dall’Ordine di Savona, in collaborazione con la Federazione ligure, ha consentito che venisse autorizzata anche nella nostra provincia la vaccinazione dei medici ed odontoiatri esclusi, oltre ad aver contribuito all’aggiornamento delle indicazioni del piano vaccini che ora comprende tutte le categorie di sanitari” afferma il presidente provinciale dell’Ordine dei Medici Luca Corti.

“In queste ore la segreteria dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Savona si è posta a disposizione dei colleghi e della Asl 2 per effettuare le prenotazioni nei quattro siti vaccinali di Savona Cairo, Finale Ligure ed Albenga. Nei prossimi giorni, man mano che Asl 2 ci comunicherà nuove disponibilità di posti verranno contattati tutti gli iscritti non ancora vaccinati”.

“Sarà anche progressivamente vaccinato il personale di studio a diretto contatto con il paziente che non appartenga ad altri ordini professionali (in questo caso gli operatori dovranno rivolgersi all’ordine di appartenenza) come per esempio gli assistenti alla poltrona degli studi odontoiatrici. Questo per poter consentire a medici ed operatori sanitari di operare in sicurezza senza rischi per la propria incolumità e per consentire ai pazienti di poter accedere alle visite mediche in assoluta tranquillità”.

“Si potrà migliorare ancora il livello di sicurezza già presente negli studi medici dovuto all’utilizzo di procedure di sanificazione e dei dispositivi di protezione personale (DPI)” conclude il presidente Corti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.