IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vaccini Covid, 160mila over 80 al sicuro entro il mese di maggio

Uno su tre ha già prenotato, ma molto dipenderà dall’arrivo delle dosi e del personale a disposizione

Liguria. Sono arrivate ad oltre 37 mila, in 36 ore, le prenotazioni del vaccino contro il Covid-19 effettuate da e per cittadini over80 attraverso i canali messi a disposizione dal sistema sanitario ligure. Una cifra che già ieri ha fatto parlare di grande successo – l’adesione è stata forse più alta persino delle più rosee aspettative – tenendo conto che il numero di ultraottantenni in Liguria (se si escludono quelli che saranno vaccinati prima perché ospiti di Rsa) sono 160 mila. Semplificando, praticamente un over 80 su tre in Liguria ha già avuto la data e il luogo della sua vaccinazione, prima dose e richiamo (tenendo conto che non tutti gli aventi diritto devono prenotare).

Tuttavia molti cittadini hanno manifestato alcuni dubbi sul fatto che, chi ha già in queste prime ore, abbia avuto appuntamenti a fine aprile o maggio, con richiamo a giugno. In effetti il presidente della Regione Giovanni Toti, a più riprese, aveva auspicato di mettere al sicuro tutti gli ultraottantenni entro maggio. Altri si sono lamentati perché nonostante la comunicazione da parte della Regione avesse invitato a prenotare solo per gli over90 nel primo giorno di “apertura dei cancelli”, e per gli over85 nel secondo, in realtà già da ieri sono molti i nati indistintamente dal 1941 in poi il cui tentativo di prenotazione è andato a buon fine. Abbiamo cercato di chiarire entrambe le questioni.

La programmazione degli slot per la somministrazione del vaccino da parte di Liguria Digitale insieme ad Alisa si basa su diversi parametrie tra questi non c’è l’età dell’utente, ossia un 81enne può essere vaccinato prima di un 96enne – che sono la materia prima (il numero di dosi messe effettivamente a disposizione dalle aziende produttrici), le risorse umane (i medici, gli infermieri e in generale il personale) e gli spazi (ospedali, ambulatori, altri spot per le vaccinazioni, tutti con capacità operative diverse l’uno dall’altro).

E’ quindi normale – spiegano da Liguria Digitale – che nel giro di poche ore si siano occupate le prime settimane, ed è normale che a seconda del punto di vaccinazione ci siano tempi d’attesa diversi (i piccoli punti possono fare in media una vaccinazione all’ora, in altri spot il numero può essere quattro o cinque volte tanto).

Generica

Al momento tra vaccini Pfizer, Moderna e Astrazeneca si prevede un ammontare a fine maggio di 1 milione e 390 mila dosi per la Liguria. Ma bisogna ricordare che non ci sono solo le vaccinazioni per gli over80 che si prenotano. Esistono migliaia di anziani che dovranno essere vaccinati a domicilio, contattati direttamente dalle asl, quelli che vivono nei piccoli Comuni dove saranno le amministrazioni a gestire il vaccino, e poi con queste stesse dosi si dovrà ultimare la vaccinazione della fase 1 (Rsa e operatori sanitari) e iniziare quella della fase 1 avanzata (forze dell’ordine, sanitari liberi professionisti, frontalieri, eccetera).

In questi giorni dalla Regione Liguria e dalla task force di Alisa hanno ribadito che con marzo il sistema andrà a regime e si conta di vaccinare 20 mila persone alla settimana, 10 mila nei punti dedicati e ospedali e il resto tra domicili e le giornate dei Comuni. I conti, insomma, tornano.

Anche se è probabile che per coprire tutti i 160 mila over 80 – quella fascia anagrafica che conta il maggior numero di vittime per Covid-19 – forse ci vorrà un po’ più tempo del previsto. Nella speranza che non ci siano ulteriori brutte sorprese da parte dei gruppi farmaceutici.

Generica

Chi ultimo arriva meglio alloggia? E’ possibile. C’è però un’ultima annotazione: l’organizzazione di Alisa, anche sulla base dell’esperienza, è piuttosto improntata alla cautela. E’ possibile quindi che, se ci saranno più dosi di vaccino del previsto (magari con l’arrivo di altri farmaci approvati sul mercato) e soprattutto se ci sarà più personale a disposizione, si possano aprire nuovi slot per la prenotazione. Non è quindi impossibile – un po’ come funziona come quando al supermercato apre improvvisamente una nuova cassa – che chi dovesse prenotare dopo possa avere un appuntamento prima. Si tratta, va detto, di una possibilità ed è quindi sconsigliato aspettare il momento più propizio per prenotare.

Questione “prenotazione intelligente”. Regione Liguria, Alisa e Liguria Digitale avevano comunicato ai cittadini che nella giornata del 16 febbraio sarebbero state accettate solo le prenotazioni degli over 90, oggi, 17 febbraio, quelle degli over 85 e da domani quelle degli altri over 80. Non è accaduto così: il direttore generale di Liguria Digitale Enrico Castanini, che è anche commissario all’innovazione di Alisa, ha dichiarato di “essersi preso la responsabilità di far accettare tutte le prenotazioni”. Non essendoci un intasamento dei sistemi informatici e delle linee telefoniche, infatti, “non abbiamo ritenuto necessario limitare gli accessi”, ha spiegato.

Come prenotare e come evitare intoppi. Ricordiamo infine quali sono i canali di prenotazione: il portale internet attivo 24 ore su 24 prenotovaccino.regione.liguria.it; il call center (attivo dalle 8 alle 18) 800938818; gli sportelli Cup e – da domani, giovedì 17 febbraio, anche le farmacie. Ancora da trovare invece l’accordo per il coinvolgimento dei medici di famiglia. Per evitare problemi con la prenotazione bisogna verificare di avere una tessera sanitaria valida e di comunicare i dati correttamente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.