IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Vaccarezza (Cambiamo): “Regole e confini di responsabilità precisi per aiutare i sindaci nel loro lavoro”

di Angelo Vaccarezza

Più informazioni su

Voglio iniziare la settimana con una riflessione su quanto accade nel mondo degli Amministratori dei Comuni.
Un mondo che chiede attenzione e richiede attenzioni, impegno, e tanto, tanto amore per il territorio.

La scorsa settimana, il Sindaco di Torino Chiara Appendino è stata condannata per i fatti di piazza San Carlo: il 3 Giugno 2017 durante la finale Champions League, si scatenò il panico fra la folla a causa di uno spray urticante usato durante una rapina.
Il bilancio fu pesante: 3 morti e 1500 feriti.

Punto primo: è fuori di dubbio che quanto accaduto è, e resterà una tragedia, il cordoglio e il dolore per questa brutta pagina di cronaca non sono l’argomento in discussione.
Questa storia però, ha fatto luce su quanto sia più o meno responsabilità dei Sindaci, spesso chiamati in causa a livello personale, su circostanze rispetto alle quali non hanno competenze, né dirette né di controllo.
Scrivo ben conscio del problema: ho ricoperto il ruolo di Sindaco di Loano per due volte, e ho toccato con mano quanto questo tema sia delicato e quanta necessità ci sia di fare chiarezza su ruoli e responsabilità conseguenti.
Non è, badate bene una richiesta di qualche sorta di immunità o “vantaggio”.

Fermo restando il concetto che devono esserci delle regole ben precise, unitamente ad una definizione puntuale dei confini di responsabilità dei primi cittadini, resta imperativa la ricerca di chiarezza e determinazione che generino anche una maggior tranquillità nello svolgimento delle attività amministrative.

Perché chi sceglie di fare il Sindaco, sa che lo sarà 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, e deve avere la serenità di sapere che il suo operato è supportato da leggi, norme e regole che mettano il punto in maniera definitiva su quali siano le sue responsabilità personali, professionali, giuridiche ed economiche.

L’immagine che vedete qui, è un pochino “datata”: ma ha un enorme significato, essendo legata a quel periodo della mia vita, che fu fondamentale per la mia crescita politica e personale.
Valore aggiunto sono le due persone con me ritratte: Nicoletta Frediani e Giovanni Garau, rispettivamente Prefetto della Città di Savona e Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri in quell’anno.

Angelo Vaccarezza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.