IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Treni, i sindacati chiedono alla Regione la reintroduzione degli Intercity: “Liguria di ponente è isolata”

Liguria e Lombardia mandano una lettera congiunta al Mit

Liguria. “Dal 1° febbraio è stata cancellata un’altra coppia di treni Thello in transito attraverso la Liguria, ed è in previsione per giugno la soppressione dell’ultima coppia rimasta; si parla dei treni Milano – Genova – Ventimiglia – Nizza e viceversa della Società Thello, partecipata di Trenitalia. Negli anni sono stati soppressi molti treni, isolando sempre più la nostra regione e, di fatto, creando una preoccupante differenza tra un ponente senza collegamenti rispetto ad un levante ben servito. “.

Così i sindacati dei trasporti, Uiltrasporti, FiltCgil, FitCisl, esprimono la loro preoccupazione in una lettera indirizzata al presidente della Regione Toti, all’Assessore ai trasporti Berrino, all’ Ad e alla Responsabile risorse umane di Trenitalia.

“La risposta della Regione è arrivata prontamente – fanno sapere i sindacati -: è stata prodotta una lettera congiunta a Regione Lombardia e inviata al Ministero dei trasporti affinché questi treni vengano nuovamente trasformati in Intercity, come erano prima della nascita della società Thello, e reinseriti nel contratto di servizio universale. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato il sindaco di Imperia Scajola, il sindaco di Ventimiglia Scullino e attendiamo di incontrare i sindaci dei Comuni di Bordighera Ingenito, di Sanremo Biancheri e di Diano Marina Chiappori”.

“Tra i treni soppressi nel corso degli anni – ricordano i sindacati – ci sono: il treno storico, il Trans Europa Express da Milano a Marsiglia, il ‘Pendolino’ da Sanremo a Roma poi Savona a Roma. La Liguria piomba in un isolamento quanto mai serio e preoccupante che, oltre a danneggiare i pendolari e tutti coloro che si avvalgono del prodotto treno, danneggia in modo inesorabile il turismo al quale si deve dare un occhio di riguardo dopo anni in cui la nostra Regione è stata letteralmente massacrata da continue chiusure di fabbriche e imprese. Con il contributo di tutti – concludono – siamo fiduciosi che si potrà raggiungere l’obiettivo prefissato e ridare alla nostra Regione vigore e turismo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.