IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tavolo di coordinamento del turismo savonese: “Una voce unica per non essere più lasciati soli”

Tutte le associazioni di categoria del settore turistico assieme per affrontare e rialzarsi dalla crisi pandemica

Provincia. Si è ufficialmente costituito il nuovo Tavolo di coordinamento del turismo savonese che vede per la prima volta unite tutte le associazioni di categoria del comparto turistico che hanno approvato e sottoscritto un documento programmatico comune. Un bel segnale da parte del territorio, delle imprese turistiche e del settore, che arriva proprio in un momento nefasto, segnato dalla grave crisi provocata dall’emergenza pandemica che si trascina ormai da un anno.

I numeri sono davvero impressionanti, seppur variabili a seconda del micro settore di riferimento: il calo del fatturato si attesa tra il 50% (per le strutture ricettive), fino ad un 80% per le agenzie di viaggio, la statistica delle procedure fallimentari e delle attività che non riusciranno più ad aprire mette i brividi, almeno una su quattro chiuderà definitivamente i battenti. “E’ una crisi senza precedenti”.

LA DIRETTA DI IVG.IT:

Nonostante questo la voglia di ripartire è grande, forte e incisiva, traguardando un piano di marketing del prodotto turistico savonese per i prossimi tre anni, lavorando, ad esempio, su costruzioni sinergiche tra le imprese, ovvero un network di sistema. Non sarà facile, infatti, rialzarsi subito, per questo il tavolo turistico avrà un compito strutturale e di medio-lungo periodo.

Nel breve, invece, voce unica per alcuni aspetti critici riguardanti la situazione delle aziende: in primis i ristori e gli aiuti alle aziende, primo step per avere quella liquidità necessaria ad evitare una chiusura definitiva e traghettare il difficile contesto emergenziale, evitando al tempo stesso il crollo dei posti di lavoro. Ma non solo: martedì prossimo, 9 febbraio, prima riunione operativa per calendarizzare una serie di incontri istituzionali, a cominciare dalla Regione, ma anche Ferrovie, Autostrade e aeroporti in modo che il “savonese” possa tornare al centro dell’incoming turistico, presenze e arrivi. Il tema dei trasporti e delle infrastrutture, legato in maniera imprescindibile agli spostamenti delle persone e alla mobilità complessiva, resta un punto chiave, quindi, del nuovo Tavolo di coordinamento. Per questo è indispensabile che il “brand” della riviera savonese torni ad avere peso politico e decisionale.

In relazione a questo sarà fondamentale anche una nuova azione di promozione internazionale, in quanto il turismo straniero deve tornare a rappresentare una fetta importante dell’indotto complessivo. Un discorso che vale anche in senso contrario, pensando alle agenzie di viaggio e che riguarda la domanda interna e la voglia di tornare a viaggiare verso l’estero da parte dei savonesi.

A garanzie di una prima ripresa il Tavolo di coordinamento pone tra i suoi obiettivi il protocollo di “Accoglienza Sicura”, ovvero strutture e contesti turistici vocati alla massima sicurezza sanitaria: “Questa primavera, con Pasqua e i ponti in calendario, devono sostanziare una prima e importante ripartenza per tutti noi, lo speriamo con forza in quanto un ulteriore prolungamento metterebbe davvero a rischio ogni ipotesi e prospettiva di effettivo rilancio, creando conseguenze sul piano socio-economico per la perdita di posti di lavoro” hanno ribadito tutti i rappresentanti di categoria.

Infine, altro elemento al centro della presentazione del nuovo Tavolo di coordinamento la riattivazione della tassa di soggiorno, sulla quale gli operatori puntano, questa volta anche a livello gestionale, per avere un ritorno di appeal e attrattività con gli introiti e le risorse derivanti dall’imposta applicata nei comuni savonesi che l’hanno approvata.

Unione, coordinamento operativo, reti di impresa, strumenti e azioni concrete sui mercati: queste le parole d’ordine per il futuro post Covid del turismo savonese.

tavolo turismo savona

Aderiscono al tavolo:
AGRITURIST Savona
ASSOTURISMO Savona
FAITA Savona,
FEDERALBERGHI Savona,
FIAIP Savona,
FIAVET Savona,
FIMA Savona
FIPE Savona,
SIB Savona
SILB Savona
TERRANOSTRA Savona
TURISMO VERDE Savona
UNIONE PROVINCIALE ALBERGATORI Savona.

Ecco l’ACCORDO DI COLLABORAZIONE sottoscritto:

Art.1 – Oggetto dell’Accordo ed Istituzione del Tavolo di Coordinamento Turismo Provincia di Savona.
1. E’ istituito tra le Associazioni firmatarie il presente Accordo un Tavolo di Coordinamento Turismo della Provincia di Savona avente come obiettivi: affrontare i temi, le questioni e le problematiche trasversali d’interesse intercomunale, regionale e nazionale più rilevanti per le imprese turistiche e per il turismo al fine di trovare sui temi e le questione trasversali affrontate posizioni unitarie da sostenere nei confronti dei media e/o presso gli interlocutori istituzionali: Comuni savonesi, Regione Liguria, Parlamentari e Organi del Governo centrale, Camera di Commercio Riviere di Liguria, enti sovra comunali pubblici o privati(Università, Agenzia In Liguria, Filse, ecc.).

Art.2 – Modalità di Funzionamento del Tavolo Coordinamento Turismo Provincia di Savona.
1. Partecipano agli incontri del Tavolo di Coordinamento: i Presidenti delle Associazioni firmatarie il presente accordo o, in caso d’impossibilità a partecipare, un loro Delegato; i Direttori, o in caso d’impossibilità a partecipare un funzionario loro delegato, delle Associazioni firmatarie il presente accordo.
2. Non è prevista la figura di un Coordinatore e/o Presidente del Tavolo di Coordinamento i cui lavori si svolgeranno ordinatamente in autodisciplina fra le parti. Solo in casi particolari e solo per quella seduta il Tavolo con la maggioranza semplice dei presenti(la metà più uno dei presenti) nominerà un Moderatore il cui ruolo sarà quello di consentire il regolare ed ordinato svolgimento della riunione.
3. Il Tavolo di Coordinamento si riunisce in presenza(di norma a rotazione presso una delle sedi delle Associazioni firmatarie il presente Accordo) o a distanza(utilizzando un’idonea piattaforma web) di norma una volta ogni due mesi fissando nel corso della riunione data, ora, luogo e ordine del giorno della riunione successiva. Comunque ogni associazione firmataria del presente Accordo può chiedere in via straordinaria la riunione del Tavolo di Coordinamento comunicandolo alle altre associazioni mediante la specifica chat WhatsApp del Coordinamento ed indicando gli argomenti da trattare e la proposta di data, ora e luogo della riunione richiesta. In sede di prima applicazione la data, ora e luogo della prima riunione insediativa del Tavolo di Coordinamento sarà definita tra le parti firmatarie al momento della sottoscrizione del presente Accordo.
4. Le decisioni del Tavolo di Coordinamento sono assunte preferibilmente per consenso(unanimità dei firmatari dell’Accordo) e in ogni caso con la maggioranza dei due terzi dei partecipanti.
5. Di ogni riunione del Tavolo di Coordinamento sarà redatto un verbale. Durante la riunione s’individuerà, di norma a rotazione, il Direttore/Funzionario partecipante alla riunione incaricato di redigere il verbale. Il verbale, così redatto, sarà inviato a tutti i partecipanti, per le loro eventuali osservazioni, utilizzando la chat whatsapp del Coordinamento o per mail. Il Verbale se non pervengono entro 7 giorni dal suo invio osservazioni s’intende approvato.

Art.3 – Modalità di rappresentazione all’esterno delle decisioni assunte dal Tavolo di Coordinamento.
1. Le decisioni/posizioni adottate dal Tavolo di Coordinamento saranno rappresentate all’esterno con le seguenti modalità:
a. Media e stampa in generale:
• Invio a tutti i media di specifico Comunicato Stampa(COS) Congiunto del Coordinamento ed individuazione, di volta in volta, di un Portavoce che dovrà esprimere in caso d’ intervista video la posizione/decisione unitaria del Coordinamento.
Il COS sarà redatto da chi tra i partecipanti alla riunione sarà individuato, con di norma il criterio della rotazione tra i componenti del Coordinamento, a svolgere tale compito e da lui inviato, utilizzando la chat WhatsApp del Coordinamento, a tutti i componenti del Tavolo per le loro eventuali osservazioni. Il COS s’intende approvato se entro 24 ore dal suo invio non arrivano osservazioni.
• Organizzazione di una specifica Conferenza Stampa congiunta del Coordinamento per la quale si deciderà di volta in volta la modalità di partecipazione del Coordinamento(ad es.: individuazione di un Portavoce, interventi specifici degli altri componenti del Coordinamento, modalità di svolgimento delle interviste video, ecc.).

b. Interlocutori Istituzionali:
• Invio all’Istituzione interessata di una specifica comunicazione scritta congiunta del Coordinamento.
La Comunicazione scritta sarà redatta da chi tra i partecipanti alla riunione sarà individuato, con di norma il criterio della rotazione tra i componenti del Coordinamento, a svolgere tale compito e da lui inviata, utilizzando la chat WhatsApp del Coordinamento, a tutti i componenti del Tavolo per le loro eventuali osservazioni. La Comunicazione s’intende approvata se entro 24 ore dal suo invio non arrivano osservazioni.
• Incontro ad hoc con l’Istituzione interessata. Durante la riunione del Tavolo in cui si assume la decisone/posizione si valuterà di volta in volta la modalità di partecipazione congiunta all’incontro con l’istituzione (ad es.: individuazione di un Portavoce del Coordinamento, interventi dei componenti del Coordinamento, presentazioni di memorie scritte, ecc.).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.