IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Silver Vaccination Day, al PalaCrociere di Savona fino a 600 vaccinazioni al giorno fotogallery

Grazie a un accordo tra ASL 2 Savonese e Costa Crociere, il secondo terminal sarà utilizzato regolarmente nel corso di tutta la campagna vaccinale

Savona. Si svolge oggi, presso il Palacrociere di Savona, la seconda giornata nel territorio savonese del “Silver Vaccine Day”, la campagna di vaccinazione contro il coronavirus per gli over 80, promossa dalla Regione Liguria.

Vaccini Covid palacrociere

La somministrazione dei vaccini sarà effettuata nel secondo terminal del Palacrociere, in Calata delle Vele, a seguito di un accordo sottoscritto tra l’Asl2 Savonese e Costa Crociere, che ha costruito e ha in concessione la struttura portuale. L’accordo è stato promosso da Regione Liguria con il contribuito di Comune di Savona, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, la Capitaneria di Porto, l’Agenzia delle Dogane, la Polizia di Frontiera, Umaaf.

Nel corso delle quattro giornate del “Silver Vaccine Day” savonese, in programma il 12 febbraio al Palatrincee a Savona, il 13 febbraio al Palacrociere a Savona e il 15 e 16 febbraio all’auditorium di Santa Caterina a Finalborgo, saranno vaccinate in totale 1.200 persone over 80, individuate attraverso sorteggio e contattate direttamente da Liguria Digitale. Il secondo terminal del Palacrociere continuerà ad essere utilizzato anche per le fasi successive della campagna vaccinale, che coinvolgerà progressivamente altre fasce della popolazione, diventando uno dei punti fissi di somministrazione attivati dall’Asl2 Savonese.

Il centro di vaccinazione del Palacrociere è stato realizzato al piano terra del secondo terminal, su una superficie di circa 1.500 metri quadri. Le persone prenotate per il vaccino potranno accedere alla struttura da due differenti entrate, una per i pedoni da via Baglietto/via della Calata, e l’altra per le automobili dall’entrata che conduce in area portuale. Grazie anche agli ampi spazi esterni, si prevede che il punto vaccinale del Palacrociere potrà accogliere sino a 600 persone al giorno, contribuendo in maniera efficace alla rapida distribuzione del vaccino nel territorio savonese. La ASL 2 Savonese ha sviluppato uno specifico protocollo sanitario e di sanificazione per garantire che le operazioni si svolgano nel massimo della sicurezza, e potrà contare sugli allestimenti già disponibili e utilizzati da Costa Crociere per i protocolli sanitari previsti dalla compagnia per i propri passeggeri.

L’utilizzo del terminal per la campagna vaccinale non avrà impatti sull’attività crocieristica, prevista riprendere a Savona a marzo con il rientro in servizio dell’ammiraglia Costa Smeralda, seguita progressivamente da altre navi della compagnia italiana. La somministrazione dei vaccini avverrà infatti dal martedì al venerdì, e comunque mai in presenza di navi in porto.

Il presidente e assessore alla sanità di Regione Liguria Giovanni Toti ha dichiarato: “L’organizzazione della vaccinazione agli over80 e, progressivamente, alle altre fasce di popolazione previste dalla campagna vaccinale, ha richiesto uno sforzo molto importante da parte di Alisa e di tutto il sistema sanitario ligure. Se siamo riusciti a farlo è anche grazie alla preziosa collaborazione di tanti sindaci e anche, in questo caso, di Costa Crociere, che ringrazio per aver messo a disposizione gli spazi del Palacrociere: è l’ennesima testimonianza del forte legame fra Costa e il nostro territorio. La somministrazione del vaccino anti Covi dagli over80 renderà il virus molto meno luttuoso, con un significativo abbattimento del tasso mortalità e dei ricoveri ospedalieri. Per questo dobbiamo fare in fretta e proseguire questo lavoro di squadra per traguardare il prossimo obiettivo, ovvero arrivare ad aver vaccinato tutti i liguri con più di 80 anni entro fine di aprile o i primi giorni di maggio”.

Marco Prioli, direttore generale di Asl2, ha dichiarato: “Ringrazio l’Autorità di Sistema Portuale, la Capitaneria di Porto di Savona, Costa Crociere e gli altri enti coinvolti per la collaborazione e la sensibilità dimostrata verso la campagna di vaccinazione. L’aver messo a disposizione il terminal crociere in tempi strettissimi dimostra come la sinergia tra enti pubblici e Costa abbia portato a dare una risposta di qualità, per la somministrazione ai nostri cittadini del vaccino anti Covid, attraverso l’individuazione di un sito ottimale. Abbiamo iniziato questa fase cruciale che deve portarci a superare l’attuale criticità sociale e sanitaria indotta dalla pandemia, e il poter contare su una sede logistica quale quella del terminal ci consentirà di vaccinare tanti nostri cittadini in piena sicurezza. Ringrazio infine tutti gli operatori di Asl2, che con il loro impegno e dedizione stanno lavorando instancabilmente per combattere e prevenire il Covid”.

Ilaria Caprioglio, sindaco di Savona, ha dichiarato: “Desidero ringraziare Costa Crociere, unitamente ad Autorità di Sistema Portuale, Capitaneria di porto e Agenzia delle Dogane, per aver messo a disposizione il Palacrociere in occasione della seconda fase vaccinale che si è avviata nella giornata di venerdì 12 febbraio presso il Palatrincee. In una fase così importante e delicata Costa Crociere ha, nuovamente, dimostrato la sua vicinanza alla città di Savona”.

“Costa Crociere è di casa a Savona da oltre 20 anni. Per questo, a fronte di un’iniziativa di fondamentale importanza come la campagna vaccinale, abbiamo voluto fare il possibile per dare il nostro contributo e venire incontro alle necessità delle autorità sanitarie e dei cittadini per accelerare la distribuzione del vaccino”, ha dichiarato Mario Zanetti, Chief Commercial Officer di Costa Crociere e direttore generale di Costa Group Asia.

Paolo Ferrarini, Vice President Terminal e Port Management di Costa Crociere, ricorda che la compagnia è a Savona da vent’anni: “Siamo felici di poter collaborare con l’Asl2 per questa iniziativa così importante. Il PalaCrociere è il luogo congeniale in cui effettuare quest’attività: qui vengono gestiti flussi di migliaia di persone, perciò questo è il posto giusto per effettuare le vaccinazioni anche con un certo confort. Stamattina abbiamo condiviso con il personale di Asl qualche indicazione sulla gestione dei flussi di persone: abbiamo trovato interlocutori preparati, quindi eventuali ritocchi saranno minimi. Faremo tutto il possibile per aiutare”.

Paolo Emilio Signorini, presidente dell’Autorità Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ha dichiarato: “La forza di un legame tra un’impresa e il territorio si vede nei momenti buoni, quando migliaia di crocieristi affollano e danno colore alla città, e nei momenti difficili, quando abbiamo ospitato le navi la scorsa primavera o adesso i centri per la vaccinazione. Il mare è sempre fonte di valore per la Liguria”.

Il direttore del porto di Savona, Paolo Canavese, sottolinea il grosso sforzo organizzativo che ha richiesto l’allestimento di un centro vaccinale al PalaCrociere: “In questo momento le crociere sono ferme, così come previsto dalle normative generali sul Covid. Ma insieme alle Dogane è stato fatto un grande lavoro per garantire lo svolgimento dell’attività vaccinale anche una volta che le crociere saranno ripartite: ovviamente la somministrazione non avverrà in presenza di navi, ma si interromperà momentaneamente per poi riprendere una volta che queste saranno ripartire. L’Autorità di Sistema Portuale ringrazia le amministrazioni che operano nel porto per la collaborazione fornita: è bene ricorda, infatti, che tutto questo è stato realizzato in meno di una settimana e partendo dalla disponibilità di Costa Crociere”.

Il capitano di fregata Giuseppe Cannarile aggiunge: “Usufruire di questa location non era scontato. Ciò è stato possibile grazia alla sinergia tra tutte le amministrazioni del sistema porto. Abbiamo fatto un buon lavoro di quadra e hanno prevalso il dialogo e la sinergia. E’ un ottimo esempio degli importanti risultati che possono ottenere le amministrazioni grazie al dialogo”.

Paola Giordanello, titolare di una Posizione di Elevata Responsabilità alle Dogane, si occupa di garantire gli opportuni controlli e la sicurezza di tutto ciò che viene movimentato negli spazi portuali: “Siamo contenti e lusingati di aver agevolato questa iniziativa così importante per cittadinanza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.