IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizi Ambientali, interrogazione della minoranza di Borghetto: “Qual è la situazione finanziaria della società?”

"Quali azioni ha intrapreso il Comune di Borghetto nel tentativo di risolvere i vari problemi della partecipata?"

Borghetto Santo Spirito. E’ destinata a finire in consiglio comunale la “querelle” tra l’amministrazione comunale di Borghetto Santo Spirito e la Servizi Ambientali.

Dopo il botta e risposta tra il sindaco Giancarlo Canepa e l’Ad della partecipata Vittorio Savona, la prossima settimana il parlamentino locale discuterà un’interrogazione presentata dai consiglieri di minoranza Giancarlo Maritano e Maria Grazia Oliva (In Cammino) e Pier Paolo Villa e Daniela Guzzardi (Liberiamo Borghetto) riguardante “i rapporti tra il Comune e le società partecipate Servizi Ambientali e Ponente Acque”.

Nei giorni scorsi Canepa aveva “preso posizione nei confronti dell’Ad di Servizi Ambientali, il quale aveva precedentemente contestato il ritardo di molti amministratori condominiali di Borghetto nel pagamento delle bollette per il servizio idrico”. I consiglieri di minoranza rilevano che, intervenendo nella querelle di cui sopra, Canepa ha fatto riferimento “a problematiche che hanno generato da parte di molti amministratori la decisione di sospendere in autotutela i pagamenti delle bollette per il servizio idrico”. Canepa, inoltre, ha lamentato “gravi problemi e difficoltà nella gestione della Servizi Ambientali”.

Dato che “il consiglio comunale di Borghetto deve essere messo al corrente con frequenza e con trasparenza in merito alla situazione di una partecipata di cui il Comune detiene una percentuale importante e la cui sede e il cui impianto principale si trovano sul proprio territorio”, i consiglieri rivolgono al sindaco alcune domande.

In particolare, si chiedono “quale sia al momento la situazione finanziaria della Servizi Ambientali”. E ancora “se vi siano ritardi nei pagamenti delle bollette da parte dei condomini di Borghetto e, in caso affermativo, a quanto ammontino le somme ancora da versare alla Servizi Ambientali per quello che riguarda il territorio e quale sia la loro ripartizione percentuale tra utenze singole e utenze condominiali”. Inoltre, i consiglieri chiedono “per quanto riguarda i pagamenti sospesi in autotutela citati dal sindaco quali sono le ragioni precise di dette sospensioni e a quanto ammontino le somme non versate per questo motivo”.

Ancora, i gruppi di minoranza si domandano “che cosa l’amministrazione e la Servizi Ambientali prevedono di fare in merito ai problemi evidenziati in modo da procedere celermente alla definizione del corretto importo delle bollette e al loro versamento”.

In ultimo “in merito ai numerosi problemi sollevati dal sindaco sui media, sia dal punto di vista della gestione sia dal punto di vista delle scelte aziendali (dalla richiesta dei depositi cauzionali all’allaccio di Pietra e Borgio, passando per le continue dimissioni dei membri del Cda) quali azioni abbia intrapreso il Comune di Borghetto nel tentativo di risolversi, considerato il peso che il Comune ha nella società e considerato il fatto che la nomina del presidente della Servizi Ambientali spetta a Borghetto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.