IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, sempre peggio: rossoblù travolti 4 a 0 dalla Castellanzese risultati

I rossoblù subiscono due reti per tempo, incassando la quattordicesima sconfitta stagionale

Castellanza. Prima giornata di ritorno per il campionato di Serie D. Il Vado, terzultimo in classifica con soli 12 punti conquistati in 19 partite giocate, è ospite della Castellanzese, squadra che, come i rossoblù, è al secondo anno consecutivo in questa categoria. I neroverdi si trovano al quinto posto in graduatoria con 31 punti. Su questo campo, sette giorni fa, ha perso l’Imperia per 3 a 2.

Castellanzese

All’andata, il 27 settembre, finì 1 a 1. I vadesi negli ultimi sei incontri hanno ottenuto solamente una vittoria e ben cinque sconfitte; non pareggiano dal 10 gennaio. Al contrario, la Castellanzese è in serie positiva da quattro turni, nei quali ha conquistato 10 punti.

La cronaca. Achille Mazzoleni presenta i padroni di casa con Indelicato, Concina, G. Perego, Alushaj, Chessa, Colombo (cap.), Fusi, Mecca, Talarico, Ghilardi, Zazzi.

In panchina siedono Cirenei, Negri, Corti, Ornaghi, Bigotto, Gazzetta, A. Perego, Manfrè, Sestito.

Franco Tarabotto e Cristiano Francomacaro schierano Lippi, Gulli, Lipani, Bernardini, Strumbo, Tissone, Bernasconi, Taddei (cap.), Vignali, Boiga, Barbetta.

A disposizione ci sono Scatolini, Ravera, Bacigalupo, D’Antoni, Saccà, Dagnino, Catapano, L. Casazza.

Arbitra Dario Acquafredda della sezione di Molfetta, assistito da Marco Tuccillo (Pinerolo) ed Alessio D’Anna (Caserta). Locali in maglia a strisce verticali neroverdi, calzoncini e calzettoni neri; liguri in tenuta bianca con inserti rossoblù.

Al 2° Castellanzese già in vantaggio: lancio di Colombo in verticale per Chessa che sfugge alla difesa vadese, si presenta a tu per tu con Luppi e lo scavalca con un tocco sotto. 1 a 0.

Al 4° prova il tiro Barbetta: a lato di poco.

Al 6° rimessa laterale di Gulli, sponda col petto di Bernasconi, in area calcia col destro Boiga che non trova la porta.

Al 7° corner per la squadra lombarda. Sugli sviluppi Mecca manda a lato di testa; inoltre era in fuorigioco.

All’8° pasticcio della difesa vadese, Zazzi intercetta un rinvio e cerca subito Colombo, ma il suo passaggio è lungo e Colombo blocca.

Al 10° punizione dalla lunghissima distanza: destro di Fusi, fuori alla destra di Luppi.

All’11° palla in area per Bernasconi, colpo di tacco, Indelicato blocca.

Al 12° sinistro a giro da fuori area di Gulli, da posizione centrale: a lato di poco.

Al 20° cross da destra di Gulli, respinto, tiro al volo di Taddei: fuori.

Fallo di Bernasconi su Perego: ammonito.

Al 26° Concina atterra Boiga nei pressi del vertice sinistro dell’area. Punizione, calcia Bernasconi: sinistro rasoterra sul primo palo, sul fondo.

Al 29° azione sulla fascia destra vadese, palla da Boiga a Gulli che dal fondo la mette in mezzo, Fusi respinge. I rossoblù premono: destro di Vignali, Concina devia in angolo. Sugli sviluppi riparte pericolosamente la Castellanzese, ma Chessa spreca sbagliando il passaggio.

Infortunio per Talarico, al 35° entra al suo posto Negri.

Al 40° dal vertice destro dell’area Perego triangola con Fusi e poi scaglia un potente sinistro sul primo palo: Luppi si rifugia in angolo.

Al 42° Boiga prova il cross dalla destra, Ghilardi respinge in angolo.

Al 43° lancio lungo di Mecca per Chessa, che si invola verso la porta, Lipani da dietro lo trattiene. Cartellino rosso per il difensore e calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso Chessa che con un destro nell’angolo basso alla destra di Luppi spiazza il portiere rossoblù. Vado in dieci uomini e sotto 2 a 0.

Sono tre i minuti di recupero. Al 46° ammonito Perego per un fallo su Vignali.

Si va al riposo con la Castellanzese in vantaggio 2-0.

Secondo tempo. Nel Vado c’è Casazza al posto di Barbetta.

Al 3° Fusi con un traversone imbecca Chessa sul lato destro dell’area, l’autore della doppietta con un pallonetto sfiora il palo. La palla era stata deviata, angolo. Lo batte Chessa, conclusione di Colombo, respinge Luppi; poi ci prova Alushaj, ribattuto.

Al 6°, tra i locali, Corti sostituisce Perego.

Nei primi dieci minuti della ripresa sono i neroverdi a fare la partita; il Vado appare remissivo e ormai rassegnato.

Al 13° Mecca ottiene un corner sulla sinistra. Dalla bandierina Chessa, palla corta a Zazzi che va al tiro: Luppi para deviando in angolo. Sugli sviluppi Strumbo di testa mette ancora in corner.

Al 14° D’Antoni prende il posto di Boiga, Bacigalupo sostituisce Bernasconi.

Al 17° il Vado non sfrutta un’occasione, D’Antoni non riesce ad andare al tiro; cambio di fronte, gran pallone di Colombo per Corti che da distanza ravvicinata trafigge Luppi. 3 a 0.

Al 19° Chessa viene sostituito con Bigotto. 

Al 20° Zazzi tocca sulla sinistra per Mecca, cross in area sul secondo palo per Corti, nell’area piccola irrompe Colombo che la spinge in rete. 4 a 0.

Al 23° punizione dal limite: destro di Fusi, alto.

Al 25° entra A. Perego, esce Colombo. Nel Vado al 26° entrano Saccà e Dagnino, escono Gulli e Vignali.

Al 28° rapida corsa palla al piede di Dagnino, Fusi lo atterra: ammonito. Ultimo cambio tra i locali: Manfrè per Mecca. Taddei calcia la punizione, flipper in area, poi c’è fallo in attacco.

Al 34° Fusi prova il sinistro da posizione defilata: a lato.

Al 38° corner dalla destra calciato da Taddei, incorna D’Antoni ma non trova la porta. Al 43° un destro al volo di Fusi lambisce il palo. Lo stesso Fusi ci prova qualche secondo prima del novantesimo: palla a lato e arriva il triplice fischio.

Finisce 4 a 0 per la Castellanzese, che centra la decima vittoria e sale al terzo posto in classifica. Per il Vado è la quattordicesima sconfitta in venti giornate; i rossoblù restano al terzultimo posto in graduatoria, anche perché le due squadre alle sue spalle sono state fermate dal maltempo, e nel prossimo turno, domenica 21 febbraio, ospiteranno la capolista Gozzano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.