IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, vandalizzata la lapide in ricordo del podista Mannori. Scaramuzza: “Atto miserabile”

Qualche giorno fa era già stata asportata la fotografia che ricordava il 58enne savonese, morto a gennaio

Savona. “Una vergogna. Il ricordo di un amico e di una brava persona non può essere vandalizzato così. Qualcuno ha nuovamente vandalizzato la lapide in suo ricordo, dopo aver asportato la fotografia qualche giorno fa”. Così Maurizio Scaramuzza, assessore allo sport del Comune di Savona, condanna, a nome di tutta l’amministrazione comunale, “questo miserabile atto vandalico” nei confronti del podista Fulvio Mannori mancato, dopo una breve malattia, un mese fa.

Mannori si era infatti spento lo scorso gennaio all’età di 58 anni. Dipendente in un’impresa di pulizie, prestava servizio alla stazione Mongrifone di Savona. Nella sua lunga carriera aveva partecipato a centinaia di eventi, sia in Liguria che in tutto il territorio nazionale, ottenendo numerose vittorie, assolute e di categoria. Fin da giovanissimo si era dedicato alla corsa, con la divisa del Savona Porto; in seguito aveva gareggiato per la Polisportiva Serenella. Da alcuni anni era tesserato per il Gruppo Città di Genova, ottenendo risultati di rilievo tra i Master.

Dopo la sua morte era stata posizionata una sua foto in suo ricordo lungo la salita dei cancelli a Legino, la stradina che porta alla Madonna del monte. Un piccolo ricordo che però, a quanto pare, è finito nel mirino dei vandali: prima con la rimozione della fotografia, pochi giorni fa, poi rimuovendo la “lapide”. Al momento sul posto è rimasta solamente una parte della croce originale. “Un gesto incomprensibile – conclude Scaramuzza – non aveva militanza politica, e il suo carattere lo rendeva amato da tutti. E’ inspiegabile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.