IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, recupero San Giacomo: approvata mozione per partecipazione a bando. Arecco: “Non utile al caso”

Il bando è quello della Fondazione San Paolo che prevede progettazione e manutenzione triennale del bene

Più informazioni su

Savona. “Il complesso del San Giacomo deve essere valorizzato in quanto oggi si trova in una situazione di degrado. E’ necessario partecipare al bando Prima – Prevenzione ricerca indagine manutenzione ascolto per il patrimonio culturale, indetto dalla fondazione Compagnia di San Paolo”. A dirlo è una mozione presentata il 26 gennaio dai gruppi consiliari di Savona PD, M5S, Italia Viva, Rete a Sinistra, Noi per Savona e Lista civica Battaglia sindaco.

“E’ necessario che vada preservato il verde pubblico, l’accesso al sagrato e all’abside e che vengano compiuti dei lavori per il consolidamento della chiesa e del suo tetto” spiega Elisa Di Padova, a rappresentanza della minoranza favorevole alla sistemazione del complesso del San Giacomo con la partecipazione al suddetto bando che “si rivolge anche ad attrattori culturali sul territorio ligure e può essere una buona opportunità per il recupero del San Giacomo” continua l’esponente del PD.

Nel dettaglio, il bando “prevede due fasi: una di progettazione (con 25mila euro) e una fase due con un piano triennale di manutenzione – spiega ancora la consigliera – La scadenza per partecipare alla prima fase è il 25 febbraio, quindi abbiamo tutto il tempo per partecipare”. A dare parere favorevole alla mozione che sarà approvata con 17 voti, anche i consiglieri Giusto, Dell’Amico e Olin che hanno manifestato il loro voto in nome di un “recupero urgente” del bene culturale.

A esprimersi contrario alla mozione è invece l’assessore Massimo Arecco che ha affermato: “Il complesso del San Giacomo è un bene di rilevanza storica e sociale per la città, ma il bando non costituisce la soluzione per la conservazione del complesso”.

“Nel nostro contesto, il San Giacomo ha bisogno di opere di recupero e risanamento non presenti nel bando – commenta l’assessore – Il bando si ripete ogni anno e abbiamo sempre cercato di approfittarne, ma nel caso specifico non è quello giusto. Abbiamo pensato di investire in altri bandi che diano denari opportuni per interventi di cui abbiamo bisogno. Per motivazioni puramente tecniche e non politiche quindi mi trovo a non accettare la mozione” conclude Arecco.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.